Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo

Abbiamo appena sentito Alice Sicconi, protagonista di ottimi risultati a Las Vegas. La bella e brava giocatrice che arriva dall'online ci ha raccontato della sua grande avventura ai tavoli delle WSOP e non solo...

 

PIW: Ciao Alice e benvenuta su PIW. Inizio con il farti subito i complimenti per quanto hai fatto a Las Vegas, dove hai ottenuto 9 bandierine tra il Giant delle WSOP 2018 e gli eventi del Rio Daily Deepstacks 2018. Ti va di raccontarci come è andata dall'inizio?

Alice: Ciao, grazie! Sono arrivata a Las Vegas il 20 giugno e il 21 ho deciso di fare un torneo piccolo da 80 dollari al Planet Hollywood per fare 'warm-up'. L'ho trovato molto facile e sono riuscita a vincere il primo premio di quasi 1.000 dollari. Il 22 mi sono iscritta al Flight D del Giant da 365 dollari e nonostante un brutto inizio sono riuscita a recuperare velocemente e ho continuato ad accumulare fiches.

Quel giorno ho chiuso seconda su 1.200 iscritti con più di 1 milione di fiches. Al Day2 penso di aver giocato molto bene e ho continuato ad accumulare chips senza prendere troppi rischi ma quando mi sono trovata con 20-25 bui ho iniziato ad avere fretta perché avevo paura di rimanere troppo corta. Così ho fatto una giocata un po' rischiosa con KQs e sono uscita 98sima contro JJ.
 
Mentre aspettavo il Day2 (che era il 30 giugno) ho fatto i Daily Deepstacks della World Series of Poker da 250 dollari e sono riuscita andare a premio 7 volte su 10. Ho studiato bene la struttura per capire come modificare la mia strategia quando arrivavo a premio, visto che i bui aumentavano molto velocemente e non c'era margine d'errore. Sono riuscita poi a fare terza e vincere quasi 9.000 dollari :).

PIW: Che emozioni hai provato a sederti ai tavoli di un evento delle WSOP? Cosa si prova a giocare in competizione con grandi campioni nella speranza di portare a casa il mitico braccialetto?

Alice: Le WSOP sono decisamente un'esperienza unica: l'ambiente è proprio stimolante e ho incontrato Phil Hellmuth, Patrik Antonius e altri pro pro nelle sale. Ho fatto molte amicizie al tavolo ed è stato proprio bello conoscere persone che condividono la mia passione per il poker. Mi sono divertita molto e questo mi ha aiutato a mantenere la concentrazione ed a giocare al mio meglio. Mi sono motivata talmente tanto che ho saltato il mio volo di ritorno per rimanere un altra settimana!

PIW: Quel che hai fatto a Las Vegas è veramente da applausi. Mi riferisco in particolare alla tua situazione prima dell'avventura americana, quando su 'The Hendon Mob' avevi praticamente zero bandierine. Una situazione anomala che significa cosa?

Alice: Grazie Peppe! Gioco online da circa 5 anni e live da poco più di un anno. Prima di andare a Las Vegas non avevo fatto molti tornei che vanno su Hendon Mob però ero andata a premio in due tornei nei circoli di Milano e Torino. Ho fatto qualche torneo delle ISOP e l'IPO e spesso riuscivo a chiudere bene ai Day1 ma poi, ai Day2, prendevo troppi rischi che non erano necessari e mi rovinavo lo stack.

Ero troppo abituata a giocare i tornei online che solitamente finiscono in un giorno, quindi mi mettevo fretta ad aumentare lo stack perché non ero abituata alla lentezza dei tornei live. È sempre stato il mio problema principale ma negli ultimi mesi sono riuscita a disciplinarmi e infatti ho giocato molto più tranquillamente a Las Vegas. Sicuramente è una cosa su cui dovrò continuare a lavorare ma penso di aver già fatto un bel po' di progresso!

Alice dopo un bel risultato alle WSOP
Alice dopo un bel risultato alle WSOP


PIW: Adesso, finite le WSOP, cosa farai? Hai in mente di continuare a giocare eventi live anche in Europa?

Alice: Sono appena tornata da Las Vegas, quindi non ho ancora avuto occasione per organizzarmi bene! Voglio però giocare molto più live anche fuori dall'Italia e per questo conto di fare qualche settimana a Las Vegas a gennaio. Settimana prossima vado a Saint Vincent per il 100.000 euro e mi piacerebbe molto fare l'EPT a Barcellona (anche perché è la mia città preferita), ma devo ancora pensarci bene!

PIW: Perfetto Alice, grazie del tuo tempo. In bocca al lupo per tutto... ciao e alla prossima!

Alice: Un saluto a tutti voi di PIW. A presto...