Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Il poker live non va mai in vacanza, così dopo le WSOP e la straordinaria cavalcata di Dario Sammartino al Main, torniamo a fare il tifo per l’Italia. Claudio Di Giacomo si sta ben comportando nel Main Event del WPTDeepstacks Germany in corso a Rozdvadov, e non è l’unico azzurro in gara.


Presso il casinò di Rozvadov, ormai capitale del poker europeo, è in corso il Main Event del WPTDeepstacks Germany, torneo che al momento vede circa 100 giocatori approdati al Day 2. Tra questi troviamo Claudio Di Giacomo, che ha chiuso quarto in chips il Day 1B, imbustando 246,500 chips.

Un Claudio Di Giacomo che proverà a centrato la sua 118esima bandierina in carriera, migliorando il suo score live di $1,028,167 vinti in carriera dal 2012 ad oggi. L’azzurro proprio lo scorso anno mise a segno il suo miglior risultato dal vivo in carriera terminando quarto nell’evento da €1,100 dell’EPT di Barcellona, un piazzamento che gli permise di vincere 197mila euro.

Claudio Di Giacomo non sarà però l’unico azzurro a difendere i colori azzurri al WPTDeepstacks Germany. Dal Day 1A promosso anche Francesco Candelari, che tornerà in gioco con 129,500 chips. Quest’ultimo proprio di recente ha messo a segno il suo best score live in carriera vincendo il il Main delle Slovak Series of Poker a Bratislava, incassando più di 30mila euro, un guadagno che gli ha permesso di salire sopra i 90mila dollari vinti in carriera e undicesima bandierina live in carriera, tutte centrate nel solo 2019.

Sandro Pitzanti vince il WPTDeepStack Malta
Sandro Pitzanti vince il WPTDeepStack Malta

Ci sarà poi anche Michele Rinaldi, anche lui promosso dal Day 1A dopo aver chiuso con uno stack pari a 82,500 chips. Quest’ultimo in carriera vanta guadagni per oltre 160mila dollari, per 48 ITM centrati dal 2012 ad oggi.

Un altro pizzico d’Italia ci sarà anche grazie all’italo-olandese Sandro Pitzanti, vincitore lo scorso aprile del WPTDeepStacks di Malta per un primo premio da oltre 66mila dollari. Quest’ultimo tornerà in gioco con 170mila chips.