Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Oggi parte ufficialmente il PokerStars Championship di Praga. Ovviamente l’attenzione sarà riservata maggiormente per il Main Event, al via il 12 dicembre, ma già in questi giorni i sonori azzurri invaderanno la capitale ceca per cercare di piazzare qualche colpo vincente ai side event.


In questi giorni i giocatori azzurri stanno iniziando a pregare le proprie valigie per partire alla volta di Praga, dove dal 7 e fino al 18 dicembre ci sarà il PokerStars Championship, uno degli ultimi grandi appuntamenti pokeristi dell’anno.

Arriveranno nella capitale ceca in questi giorni volti noti come Alessio Isaia, Raffaele Sorrentino, Walter Treccarichi e tanti altri, come Luca Moschitta, che dopo un lungo break torna in azione, come lui stesso di ha raccontato. La lista insomma degli italiani in gara nei prossimi giorni nei vari tornei del PSC di Praga è davvero lunga.

E non mancherà nemmeno lui, colui che a Praga ha scritto una pagina importante del poker azzurro, vincendo la prima Picca EPT per l’Italia. Era il 2008, dicembre come oggi, e Salvatore Boanvena alzava al cielo un trofeo mai vinto prima da un italiano. Una vittoria che gli permise di incassare un premio da 774mila euro, che resta tutt’oggi il suo best score live in carriera.

Salvatore Bonavena subito dopo il trionfo dell'EPT di Praga, anno 2008
Salvatore Bonavena subito dopo il trionfo dell'EPT di Praga, anno 2008

Una presenza al prossimo PSC confermata proprio dallo stesso Salvatore Bonavena, che su social scrive: “Sempre bello partire per Praga. Il ritorno in questa meravigliosa città mi da sensazione uniche… speriamo di vincere anche qualcosa”.

Di certo Salvatore Bonavena vorrà fare meglio dello scorso anno, quando ovviamente non mancò all’ultima tappa di sempre dell’EPT di Praga, andando vicino ad una seconda storica vittoria, dato che terminò il suo cammino del Main Event al 24esimo posto. Un risultato che gli lasciò dell’amaro in bocca, che magari riuscirà a toglierselo questa volta.