Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Nonostante il suo nuovo amore verso gli eSport, Luca Pagano non ha dimenticato di essere un poker pro e si è fatto trovare prontissimo ai blocchi di partenza del Main Event del PokerStars Championship di Sochi. La fortuna però non gli ha sorriso.


Il nostro Luca Pagano (foto sopra - @Manuel Kovsca, @Rational Intellectual Holdings Ltd), unico giocatore italiano rimasto a rappresentare i colori azzurri nel Team Italy di PokerStars, nelle scorse ore è volato in Russia per prendere parte al Main Event del PokerStars Championship di Sochi, evento dal buy-in di oltre 5mila dollari.

Ai blocchi di partenza 132 giocatori, tra cui appunto anche il nostro Luca Pagano, che però non avuto la fortuna dalla sua parte in questo day 1A. Due le mani che hanno condannato all’out l’azzurro ed è stesso lui a raccontarle sulla sua pagina do Facebook. “Quasi eliminato. Flop K83. Io 88, oppo KK”, scrive una prima volta. La successiva è la mano della sua eliminazione: “Out… con stile! AA vs Qd-Jd. Flop Ad Td 3 d XX”.

Dunque niente bandierina per Luca, che non bisserà l’ITM centrato al PSC di Londra a gennaio di quest’anno, al momento suo unico piazzamento del 2017. Chi invece continua il suo cammino in questo Main Event è il collega, del Team Pro PokerStars statunitense, Chris Moneymaker.

L’ex campione del mondo delle WSOP ha chiuso la sua giornata imbustando 115,200 chips, sesto nel chipcount. In testa invece ai 71 giocatori sopravvissuti a questa prima giornata c’è il russo Andrei Shkerin, che mette in busta 144,400 chips.

Chris Moneymaker
Chris Moneymaker

PokerStars Championship Sochi - Top 10 Chipcount Day 1A
1 Andrei Shkerin 144,400
2 Mikhail Rudoy 141,100
3 Daniyar Aubakirov 133,500
4 Nadar Kakhmazov 120,000
5 Artsiom Zhadinsky 115,600
6 Chris Moneymaker 115,200
7 Mikhail Soltanov 104,000
8 Timur Bubnov 102,500
9 Anton Shamrayevsky 95,100
10 Michal Majewski 93,300