Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Nei libri di storia anche il terzo dei cinque high roller in programma nel Poker Master di Las Vegas. Questa volta a salire sul gradino più alto del podio lo statunitense Bryn Kenney, che sconfigge nell’heasd-up finale il connazionale Erik Seidel.


Nel testa a testa finale, durato circa due ore, Bryn Kenney (foto sopra @DannyMaxwell) si presentava in leggero vantaggio su Erik Seidel, 3.2 milioni vs 2.5 milioni. La rimonta è anche riuscita ad Erik, che dopo sette all-in vinti si è anche ritrovato ad essere chipleader.

La fine è arrivata quando Bryn Kenney le ha mandate tutte con 6-6, vincendo contro J-T e lasciando un cortissimo Erik costretto a pushare con 3-2, sopraffatto da un K-J di Bryn Kenney, che vince così il terzo torneo del Poker Master, incassando un premio da 960,000 dollari.

Sul gradino più basso del podio è salito invece Jake Schindler, che si è messo in tasca un premio da $312,000. Mentre giù dal podio troviamo Dan Smith, il chipleader ad inizio Day 2. Vince così un premio di consolazione del valore di $192,000.

Poca gloria anche per Doug Polk, ripartito secondo in chips ed eliminato in quinta per $144,000. Eliminato invece in bolla il leader della leadrboard Poker Master prima di questo evento, ovvero Steffen Sontheimer, che nel primo evento aveva centrato un quarto posto e vinto l’evento numero #2. 

Steffen potrà comune rifarsi questa notte, dato che è approdati al tavolo finale dell’evento numero #4, dove in gioco troviamo anche Zach Clark, Jake Schindler, Justin Bonomo, David Peters, Brandon Adams e ancora Doug Polk, quest’ultimo chipleader del gruppo.

Secondo tavolo finale per Doug Polk
Secondo tavolo finale per Doug Polk

Event #3 - $50.000 NLHE - Pay Out
1 Bryn Kenney USA $960,000
2 Erik Seidel USA $576,000
3 Jake Schindler USA $312,000
4 Dan Smith USA $192,000
5 Doug Polk USA $144,000
6 Cary Katz USA $120,000
7 Sergio Aido Spain $96,000