Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Trasformare 115 euro in 32.980 euro giocando un unico torneo live, per Rolando Lombardi, è stato possibile grazie ai 5.230 giocatori che hanno presto parte all’evento Grand Prix di PartyPoker che si è disputato in più location: Germania, Svizzera, Slovenia, Malta e Austria.


Ben quindici Day 1 e più Day 2 disputati in più location con l’unico obiettivo di assottigliare il più possibile il field per il final day che si è disputato al casinò Montesino di Vienna. In totale i partecipanti, arrivati anche dall’online, sono stati 5.230, i quali hanno generato un montepremi davvero pazzesco, pensando che il buy-in era di soli 115 euro: ben 523.000 euro.

Al Final Day del PartyPoker Grand Prix sono arrivati però solo in 41, tra loro due azzurri. L’avventura di Federico Miccichè è terminata però solo in 29esima posizione. L’azzurro ripartiva 26esimo in chips e non ha avuto la fortuna necessaria per proseguire oltre, vincendo 1.750 euro.

Decisamente meglio è andata a Rolando Lombardi, che ha saputo trasformare 115 euro in ben 32.980 euro, questo grazie al terzo posto ottenuto dopo aver concluso un deal 5-left al tavolo. Certo un po’ di rammarico c’è, perché l’azzurro ripartita da secondo in chips.

A vincere, dopo ben dodici ore di gioco, il ceco Vladimir Burstein. Quest’ultimo ha iniziato da chipleader il Day 3 ed è stato l'ultimo ad alzarsi. Avrebbe dovuto incassare un premio da 75mila euro, ma per via del deal (ICM), la sua ricompensa è stata di 49.520 euro. Runner-up l’austriaco Martin Lechner per 46.530 euro.

Al tavolo finale anche la bella Ela Kubincova, out sesta
Al tavolo finale anche la bella Ela Kubincova, out sesta

PartyPoker Grand Prix Final Table Payout
1 Burstein Vladimir CZE  €49.520
2 Lechner Martin AUT €46.530
3 Lombardi Rolando ITA  €32.980
4 Moschonas Aristeidis AUT €32.560
5 Ala Edmund AUT €29.920
6 Kubincova Ela SVK €13.500
7 Abramov David AUT €10.000
8 Zaric Dragan SLO €7.5009
9 Tsintsadze Giorgi GEO €5.000