Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Tom Dwan è ormai un fan della variante Short Deck Poker, versione al alternativa al classica Texas Hold’em, dato che si gioca con un mazzo ridotto di carte. Un gioco decisamente più adrenalinico, che piace tanto a molti pro, soprattutto a coloro che giocano high stakes.


Come anticipato Tom Dwan è uno dei tanti pro high stakes che promuove lo Short Deck Poker, ci gioca da un bel po’ e già ha imparato a padroneggiare il ‘giocattolo’, adattandolo al suo stile di gioco aggressivo e senza paura, come dimostrano i due video che ora mi mostreremo, caricati online sulla pagina Twitter ufficiale delle Triton Poker.

Nella prima mano Tom Dwan si trova in 3-way pot al turn con Top Pair (KQ su board JQ8T), ma a terra ci sono possibilità di chiudere una scala e un colore. Il pro americano però senza paura manda la vasca per 180mia su pot di 114mila. Una mossa che spaventa non poco i suoi due avversari che decidono di mollare il colpo.



Nella seconda mano il pro malese Ivan Leow, che nella mano di sopra aveva mollato il colpo, questa volta si prende la sua rivincita, anche se è sempre Tom Dwan a far infiammare la platea.

Siamo al river e Tom con A6su board T9Q68 opta per rilanciare il bet di Ivan, che mette nel mezzo 15mila su piatto da 42mila. Il pro americano con 179K decide di puntare 40mila, call di Leow che con 98, doppia, vince il pot.