Pubblicato il

È passato un altro anno e la sfida tra Tom 'durrrr' Dwan e Daniel 'jungleman12' Cates non è ancora ripresa. Dwan ha accumulato centinaia di migliaia di dollari in penalità, che però non ha pagato. Cosa che sta spazientendo jungleman12.




"Durrrr non è affatto cooperativo". Esordisce così Daniel Cates a chi gli ha chiesto lumi sulla durrrr challenge, la sfida tra lui e Tom Dwan iniziata prima del Black Friday, ovvero nel 2011, e continuata a singhiozzo, anzi più lentamente, fino a ben 12 mesi fa. La sfida sarebbe dovuta proseguire ma durrrr continua a rendersi indisponibile.


"Non abbiamo giocato nemmeno una mano del 2014 - prosegue Cates - e soltanto 2.500, delle 26k programmate, nel 2013". Ricordiamo che il totale delle mani sarebbe dovuto essere di 50.000. I due sfidanti ne hanno completate solo 20.000 e durrrr è in passivo di ben $1,25 milioni. Al completamento delle 50k di mani, i termini prevedono che Dwan, una volta sconfitto, sconfitto dovrebbe pagare $1,5 milioni all'avversario. Mentre se sarà lui a vincere la sfida prevede il passaggio di $500.000 da jungleman12 a Dwan.


Ovviamente Dan Cates ha tutti gli interessi a continuare la sfida. Cosa che invece pare non andare a genio a durrrr che negli ultimi mesi ha dato più volte l'impressione di trovarsi in cattive acque economicamente parlando.


Intanto il tempo passa e le penalità per Dwan si accumulano. I due infatti si erano accordati per una multa di $40.000 per ogni due mesi passati senza fare una mano. Più altri $10k da aggiungere per ogni ulteriore mese passato senza giocare.


Tom 'durrrr' DwanA questo punto la somma delle penalità accumulate da durrrr è arrivata già a $300.000 e Daniel lascia intendere di essere sicuro di non ricevere un solo centesimo da Tom. "Non ha mantenuto una sola di tutte le promesse che mi ha fatto. E tutto ciò è estremamente frustrante e scandaloso. Non so come mi devo comportare ma se la situazione non dovesse cambiare sarei costretto a rivelare alcune cose sulla sua situazione personale. Cosa che farei totalmente controvoglia".


Cates si augura infatti che le cose tra i due giocatori di poker high stakes si risolvano in via privata ma se le cose non si risolvessero sarà costretto ad agire diversamente per tutelare la propria posizione.