Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Al High Stakes Feud tra Daniel Negreanu e Doug Polk è andata in scena una delle sessioni più importanti da 770 mani in cui Polk ha incassato quasi 300K, portando il proprio vantaggio su KidPoker a +$1.002.595,59 su 17.878 mani giocate.

 

Il momento di ripresa di Daniel Negreanu alla High Stakes Feud si è interrotto da tempo, con Doug Polk che ha chiuso in profitto un altra sessione, questa volta pesante visto che si sono giocate 770 mani per un profit di sessione da +$298.984 che portano Polk a +$1.002.595,59 su 17.878 mani giocate.

Negli scorsi giorni Daniel Negreanu si era lamentato della sfortuna, quasi come un random player ai micro stakes, arrivando perfino a sussurrare del software rigged: Non riesco neanche a credere a quanti draw non ho chiuso! Davvero, non sto credendo a ciò che ho visto. Non sto dicendo che il software è rigged, ma la sensazione è proprio quella. Non sembra proprio reale, e ho giocato a poker per 27, 28 anni. Non mi sembra possibile. So che è possibile, so che la varianza esiste....ma non sembra comunque possibile".

I due poker pro, che non hanno mai dimostrato gran simpatia l’uno nei confronti dell’altro, non se le stanno mandando a dire e Doug Polk ha risposto per le rime al canadese: "Oh, è vero. Sono stato incredibilmente fortunato, forse la sessione più fortunata di tutta la mia vita! Infatti ne sono uscito con 1,8 buy-in di vantaggio".

Dopo la sessione #30 Polk ha continuato: "“Finalmente ho rotto il muro di un milione. Ho avuto così tante mani importanti oggi, è bello ottenere una grande vittoria dopo così tante sessioni difficili. Ero sceso fino a 500k ma ora ho ripreso tutto il vantaggio, sono andato oltre e sono pronto per finire questa sfida".