Pubblicato il

Grinders di tutto il mondo, tremate. Il Rational Group ha deciso di muoversi in maniera decisa per limitare l'uso dei software di supporto, strumenti cari a tutti i professionisti. In attesa di una lista ufficiale vediamo quali sono i criteri da rispettare.

 

In queste ore i grinder di tutto il pianeta sono sulle spine. La room n°1 del mercato online, ovvero PokerStars, ha annunciato infatti che a breve verrà pubblicata una 'black list' con tutta una serie di software, tools e servizi vietati. Alcuni provvedimenti sono già stati presi e gli stessi fornitori di software sono in azione per modificare i loro programmi rispettando le regole indicate da Rational GroupIl gruppo che gestisce PokerStars e FullTilt ha pubblicato infatti un documento che spiega nel dettaglio quali sono i criteri utili per stabilire se un software può essere utilizzato oppure no nelle loro room online.

 

Prima di tutto i dati HUD (heads up display) possono visualizzare solo dati numerici. Le informazioni devono essere semplici, possono avere al massimo tre coloriIn generale le informazioni devono essere potenzialmente stampabili su un foglio di carta, quindi non devono essere riportate attraverso grafici troppo complessi o altre modalità contorte.

 

Sono consentiti i software che riportano informazioni di base, come pot odds o forza delle mani. Sono ammesse per esempio tabelle semplici di starting hands. I dati raccolti però devono provenire solamente dalla sessioni giocate dal giocatore stesso e non da altri database, generati offline o da altri giocatori. Le history non possono essere condivise con altri.

 

SpinWiz proibito

Altro punto interessante riguarda il divieto di tasti come l'autofold. Il giocatore non può trasformarsi in una specie di bot... In linea con questo principio, è vietata qualsiasi funzione che suggerisce in automatico una size di puntata in base a board e action degli avversari. È permesso però un tasto che prevede una puntata pari al pot.

 

Entrando nello specifico della vasta offerta di software, ce n'è uno in particolare che è già stato bannnato. Si tratta di SpinWiz, utilizzato dai grinder per evitare incroci pericolosi negli Spin & Go con altri utenti abbonati. I giocatori non potranno più scegliere i tavoli in questo modo. Non è vietata del tutto comunque la table selection in base a dei criteri prestabiliti.

 

Insomma, come avrete già intuito tutti questi cambiamenti vengono fatti con lo scopo di venire incontro ai giocatori occasionali. Si cerca di non svantaggiare troppo il 'fish' e di permettergli di giocare con tranquillità e serenità. Attendiamo ulteriori dettagli di questa piccola rivoluzione del poker online.