Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Il mese di febbraio non ha certo sorriso al poker online “dot it”, dato che i numeri sono del tutto negativi, sopratutto per la modalità cash game, che non riesce a riprendersi.


I dati di febbraio sono un disastro completo per il poker online, sopratutto per la modalità cash game, ormai da tempo sempre in fase calante. In questo mese appena passato il calo è stato infatti del 16,3 percento con 4,9 milioni di spesa, rispetto al 2019.

Gli MTT (poker a torneo), dopo l’incoraggiate gennaio, chiuso in positivo, sono tornati a registrare un segno negativo sulla spesa, e con 7,2 milioni la percentuale di calo è stato del 4 percento. Al momento il 2019, grazie all’ottimo gennaio, non è totalmente da buttare, ma bisognerà vedere i prossimi mesi quale sarà il movimento sulle per room del .it.

Viaggiano invece alla grade come sempre i casinò online. Forse qui la forza sono quei giochi che non richiedono particolari abilità e sopratutto tempo da dedicare, una combinazione ludica certamente preferita ai giocatori occasionali, quelli che mancano nel poker.

I casinò online a febbraio anche in ogni caso chiuso a +11,9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, registrando una spesa dei giocatori di 61,4 milioni di euro (dati agimeg). Un settore questo in costante crescita da quando è apparso sulla scena del .it.