Pubblicato il da Tiberio "Boss" Redaelli

I giocatori che si avvicinano al gioco del poker, nelle prima fasi commettono tanti errori sottovalutano ad esempio l'importanza di saper calcolare le odds, di non comprende appieno l'importanza del bankroll o di giocare troppe mani. In questo articolo abbiamo raggruppato 7 grandi errori da non commettere al tavolo da poker.

Nel gioco del poker, gli errori più comuni sono anche quelli che potrebbero avere lo scotto maggiore in termini di denaro, ma sono talmente comuni che è possibile stilare anche una lista. Non compiere questi errori, significa essere sulla buona strada per diventare un buon giocatore.

Bluffare troppo o bluffare negli spot sbagliati. La maggior dei giocatori bluffa troppo, questo è certo. È importante rendersi conto che il bluff non è altro che un'abilità molto simile ad altre del poker. C'è un tempo e un luogo per mettere in atto un bluff, ma soprattutto questa abilità va usata quando siamo sicuri di poter sconfiggere l'avversario, non come unica opzione di gioco.

Pensare che l'avversario sia sempre in bluff. Sono molte le situazioni in cui si pensa “Impossibile, questa volta sta bluffando sicuramente, non ci sono dubbi”, e scoprire alla fine che aveva la mano migliore dopo aver chiamato 3 value bet. In definitiva, chiamare qualcuno con una mano marginale perché si pensa che stia bluffando è un modo sicuro per andare rotti.

Non comprendere l'importanza del bankroll. È quasi monotono affermare “giocate rollati”, ma i players che prestano attenzione a questo aspetto sono sempre troppo pochi. Avere piena padronanza del proprio roll, evita molti grattacapi, soprattutto perché si rischia di buttare molti soldi.

Giocare troppe mani. Altro cliché, ma importante come tutti gli altri punti descritti. Che si tratti di noia o semplicemente di poca voglia di perdere il potenziale di una mano monster, alcuni player arrivano a giocare fino all'80% delle proprie mani. Giocare molte mani, significa dover vincere con molta più frequenza la propria scommessa.

Sopravvalutare le mani. Ovvero: innamorarsi della propria mano, come ad esempio due connettori o un asso accompagnato con un buon kicker, mani che se non hittano al flop, difficilmente possono portare alla vittoria. Con queste carte, è difficile valutare se si è buoni oppure no, perché la probabilità di essere battuti rimane molto alta.

Perseverare quando si capisce di essere in tilt. Questo è sicuramente uno degli errori più comuni ed è uno dei motivi principali che porta a scialacquare il roll. Ed è anche la principale causa di stress e di schermi rotti.Quando per un motivo “emozionale” non ci si sente in grado di esprimere il nostro A-game, allora è giunto il momento di prendersi una pausa e non tornare al tavolo da poker se non si è perfettamente concentrati. Il votro roll ringrazia :)

Non conoscere la matematica. Non conoscere i numeri legati al giocao del poker, è la via giusta per effettuare le mosse più sbagliate in assoluto. Chiunque non sappia calcolare odds, pot odds ecc ecc, è pregato di abbandonare il tavolo da poker, prendere carta e penna e mettersi di buona voglia a studiare.

Ovviamente gli errori che i players tendono a compiere al tavolo da poker sono molti di più, ma quelli elencati sopra sono sicuramente quelli più comuni. Chi sarà in grado di risolvere questi problemi, avrà moltissime opportunità in più di tutti gli altri.