Pubblicato il

ilpaperomu.jpgCosa ne sarà dei Sit&Go ora che il Poker Cash game ha fatto il suo ingresso in Italia? Se lo chiedono in molti e le opinioni più diffuse non sono affatto rassicuranti per i Sit, gioco che già da tempo versa in condizioni critiche di saturazione.



Il Sit&Go, la formula di gioco che prevede di sfidare i propri avversari in modalità torneo su un singolo tavolo di gioco, finora è stata la scelta primaria per chi voleva passarsi qualche momento di relax insieme al poker non avendo il tempo di affrontare un ben più lungo torneo multi tavolo. Una disciplina studiata e teorizzata molto bene, fino al punto da far asserire da alcuni fra i più preparati che sia una disciplina esaurita, ovvero che le possibilità di approfondimento a livello teorico siano ormai nulle o comunque non più rilevanti dal punto di vista del risultato finale.

 
 2_7_triple_draw.JPG
Il problema sarà recepito anche nelle varianti?
 
Con l'ingresso del poker cash sono i Sit&Go la specialità più a rischio di un vertiginoso crollo di preferenze. I motivi sono fondamentalmente due ed estremamente correlati tra loro. In primo luogo il giocatore occasionale, che magari ha a disposizione un tempo limitato di tempo per giocare, avrà a disposizione una nuova scelta, ancor più pratica del Sit. Il Cash infatti ci consente di giocare esattamente quanto vogliamo, fossero anche sette minuti. Chiaro dunque che questa tipologia di giocatori, in buona percentuale migreranno o comunque mixeranno ai Sit&Go qualche partita Cash. Da questa prima considerazione sorge la seconda. 
 
Il grinder dei Sit&Go ha bisogno di trovare ai tavoli una percentuale di giocatori impreparati dai quali trarre profitto. Già oggi questa possibilità è fortemente ridotta rispetto ai primi tempi dell'introduzione delle sale italiane, non a caso si parla di saturazione per quanto riguarda i Sit, con particolare riferimento alla scena High Stake, dove sempre più di frequente i tavoli che partono sono composti per intero da regular. Il rischio è dunque chiaro: con l'ingresso del Cash la portata della saturazione potrebbe estendersi anche ai livelli più bassi rendendo di fatto impossibile campare di Sit ai regular di quei livelli dove, a causa dei Buy-in più ridotti, è molto complicato, se non impossibile, basare il proprio profitto sui programmi di rake back dei Vip System.
 
coltello.jpg
Il Cash potremme essere il killing game dei Sit
 
Il prodotto di tutti questi fattori, secondo molti esperti del settore, porterebbe dunque a una migrazione per riflesso dei regular alla variante Poker Cash che, per sua natura, consente di avere molte più chance ai più preparati di avere edge sul field medio (ovviamente attraverso un serio e costante programma di studio) andando dunque ad accantonare le problematiche che invece risultano abbastanza intrinseche nella natura molto lineare dei Sit&Go.
 
Dopo tutta questa argomentazione non posso tuttavia evitare di far notare come siano ancora in molti a ritenere il gioco Cash più rischioso e d'azzardo rispetto alla modalità torneo, considerazione per molti versi errata, ma che comunque tratterrà i giocatori in questione dalla migrazione facendoli rimanere nella per loro più rassicurante modalità torneo. Vedremo tra poche settimane quali saranno gli equilibri che verranno ad instaurarsi, nel frattempo attendiamo con trepidazione che arrivi il fatidico giorno in cui anche l'Italia avrà un settore online completato dalla specialità più tecnica ed affascinante.
 
Luca 'ilFilosofo' Barbi