Pubblicato il da Giuseppe "Pidduv" Messineo

Molti dei nuovi giocatori che si avvicinano al poker online, arrivano a giocare le loro prime partite dopo aver visto in TV programmi in cui giocano campioni del calibro di Daniel Negreanu. Per questo motivo si sentono subito pronti a giocare in modo "fantasioso".


Quello che segue è un interessante articolo scritto dal coach di PIW Lorenzo "Matrox" Melocchi con alcuni consigli per chi si avvicina a questo splendido gioco.



Giocate fantasiose e situazioni marginali: non siete Daniel Negreanu!

Un sacco di giocatori iniziano a giocare a poker dopo averlo visto in TV, percui inizieranno naturalmente e da subito a bluffare troppo cercando di fare giocate che davvero NON funzionano al micro, il tutto per spirito di emulazione. Non è possibile utilizzare una scary card (la terza carta a colore che colpisce al turn, oppure una overcard rispetto al board per esempio) e puntare per indurre al fold, semplicemente perché il tuo avversario non avrà idea di cosa significhi la vostra puntata, ha la sua bella 3rd pair e vi chiamerà, easy game! Vi sarà certamente capitato di scrivere a qualcuno in chat "Come hai fatto a chiamare? Avresti dovuto foldare!" (magari in modo più offensivo, lol). Avete capito vero di cosa sto parlando? La soluzione è semplicemente non farlo: non avete davvero buoni motivi per giocare così ai micro stakes. La ragione per cui i professionisti o i giocatori degli high stakes lo fanno è perché stanno giocando contro altri professionisti o regular sensati e hanno bisogno di essere "deceptive" al tavolo.

Non è necessario fare nessuna di queste fancy plays ai micro limiti, in parte perché il valore a questi stakes non lo troverete certo in questi spot marginali, e in parte perché gli avversari sono lobotomizzati quando si tratta di poker online per cui sarà semplicemente tempo perso; vi chiameranno con la terza coppia su un board a colore semplicemente perché "non pensavano" o "si sentivano" che non avevate il punto che cercavate di rappresentare.

Non bluffare a pokerPer cui riassumendo:

  • Non bluffate.
  • Non giocate in slow play.
  • Non fate giocate fantasiose.
  • Non giocate tricky.

Giocare per thin value è estremamente importante nel poker di alto livello, i giocatori professionisti e degli high stakes (ad esempio quelli che vedete in poker after dark) giocano un gioco diverso da quello che vedrete ai micro, loro sono tutti giocatori pensanti e a livelli di pensiero altissimi, e non possono semplicemente puntare, puntare, e spingere quando hanno il nuts, sarebbe troppo facile e giocheremmo tutti il NL1000. A questi livelli non potrai mai giocare un poker exploitable, altrimenti saresti outplayato da tutti i regular migliori, i giocatori qui cercheranno di giocare in modo da spremere fino all'ultimo bit di valore dalle loro mani, perché devono farlo per vincere dato che i loro bb/100 non saranno minimamente paragonabili a quelli di chi gioca, battendoli, i micro stakes.


Non si può semplicemente prendere il nuts e puntare per valore assoluto, perché semplicemente, per loro, come detto, non funzionerà, la ragione per cui questi giocatori fannocose come floatare flop (chiamano una continuation bet che pensano sia fatta in bianco con un piano per stealare al turn o al river), slow playare e bluffare è semplicemente per "deception" ovvero per non essere facilmente leggibili ai tavoli. Sono tutte manovre difensive progettate per evitare che i loro avversari possano avantaggiarsi dalla loro lettura, un giocatore di high stakes quando punta un flop potrebbe essere con aria totale, un set, bottom pair, top pair, hanno bisogno di fare cose come questa (bilanciamento e polarizzazione dei loro range) al fine di trarre profitto da altri regulars perchè altrimenti qualsiasi tipo di giocate leggibili verrànno immediatamente sfruttate.