Pubblicato il
poker e soldiArticolo di DonkeyKong, Coach PIW della sezione cash game, che ci porta nel mondo dei numeri e delle statistiche andando a spiegare il valore di alcuni dati come VPIP, PFR, AGG, 3BET, Flop Cbet%, Steal, WTSD% nel cash 6 max.
 

 
 
Nell'area cash game del forum è stato chiesto quali dovrebbero essere le giuste statistiche che dovremmo avere per rendere il nostro gioco profittevole.
 
 
Queste statistiche le possiamo ottenere con programmi di supporto come Poker Tracker e Holdem Manager che, importando le hand history, calcolano tutte le nostre statistiche e le statistiche degli avversari. In questo articolo faremo riferimento solo alle statistiche che riguardano il gioco cash game in tavoli 6max, è importante tenere in considerazione questo fatto perchè in altre specialità come i tornei o sit&go i dati saranno molto diversi. 
 
 
soldi reali al tavolo
Giocare cash ha un fascino particolare
 
 
VPIP: Questo dato ci dice quante volte mettiamo volontariamente i soldi nel piatto, quindi considera quando rilanciamo, quando limpiamo, quando facciamo call a un raise e quando completiamo da SB. Da questo dato possiamo capire quanto un giocatore sia tight o loose, dovremmo cercare di avere un dato compreso tra il 18 e il 26% se siamo sotto a 18 significa che stiamo giocando un po' troppo tight. Non è un problema se siamo alle prime armi o manca ancora esperienza, anche un dato di 15-16% può andare bene, ma dobbiamo considerare che possiamo allargare un po' i nostri range rendendo il gioco ancora più profittevole, tranne i casi in cui ci troviamo contro tanti avversari scarsi e calling station. Un dato superiore al 26% sta a significare generalmente uno stile di gioco eccessivamente loose, che può essere sempre profittevole contro avversari medio-scarsi, però quando incontreremo giocatori validi dobbiamo considerare di restringere i range.
 
PFR: Questo dato ci dice quanto spesso raisiamo preflop (Pre Flop Raise). E' un dato che va sempre considerato insieme al VPIP in quanto un giocatore con un alto VPIP dovrebbe avere anche un alto PFR. Un range profittevole per il PFR è 15.5-21%. Se abbiamo un VPIP del 18% dovremmo avere un PFR del 16%, mentre se abbiamo un VPIP del 26% dovremmo avere un pfr del 21%. Giocatori con VPIP molto alti e PFR molto bassi (es: 30-5) sono i classici fish che dobbiamo avere sempre al tavolo. Giocatori che giocano tante mani ma passivamente, i loose passive! Giocatori invece con un VPIP vicino al PFR (30-28, 20-18) sono giocatori aggressivi e generalmente sono avversari difficili.
 
Cash game online
Cash game online
 
AGG: Questo dato ci dice quanto siamo aggressivi, un buon dato per il cash game 6 max è compreso tra 2.5 e 3.7. Solitamente si tende ad avere dei valori bassi, per migliorare il valore togliamoci dalla testa il call e pensiamo sempre di foldare o rilanciare.
 
3BET: Una buona % di 3bet è compresa tra 5 %e 9%. Se siamo sotto il 5% significa che 3bettiamo solo con le monster, un buon giocatore se ne accorgerà e folderà a tutte le 3bet, un valore sopra al 9% è sfruttabile da buoni giocatori che sono capaci di iniziare a 4bettare anche in bluf o con blockers, questi giocatori però si trovano solo a stakes medio-alti, quindi avere una % di 3bet che arriva fino ale 12% non dovrebbe essere un problema se non si gioca contro ottimi giocatori aggressivi.
 
FLOP CBET%: Dovremmo cbettare al flop dal 62 al 77% delle volte, cbettare sempre è un errore, come lo è cbettare troppo poco. Approfondiremo il capitolo continuation bet in un altro articolo dove vedremo quali sono i flop migliori per cbettare e quali invece possono darci problemi.
 
STEAL:  Un buon dato di steal è compreso tra il 27% e il 38%.  Se abbiamo un dato inferiore vuol dire che non stiamo sfruttando abbastanza la posizione, è necessario allargare il range da CO e BTN per rubare i bui molto più spesso e sfruttare il vantaggio della posizione quando veniamo chiamati. Un dato superiore al 40% ci dice che stiamo esagerando, se troviamo dei giocatori decenti sui bui inizieranno a 3bettarci veramente facilmente e bruceremo soldi.
 
Una buona starting Hand.AJ suited
Una buona starting Hand. Come giocarla?
 
WTSD%: Ci dice quanto spesso arriviamo allo showdown, un buon valore è compreso tra il 22.4% e il 27.5%. Se abbiamo un dato superiore significa che siamo troppo curiosi e arriviamo troppo spesso allo showdown senza una mano valida, un valore inferiore al contrario ci dice che ci stiamo facendo bluffare un po' troppo o che comunque sottovalutiamo la nostra mano.
 
W$SD: Con questo dato possiamo capire quanto spesso siamo buoni allo showdown. Un buon dato è compreo tra il 50.8 e il 55%. Sembra basso, ma se risultiamo vincitori troppo spesso allo showdown significa che stiamo giocando troppo le nostre carte, non facciamo mai bluff o semibluff e continuiamo nella mano solo quando abbiamo il nuts o qualcosa di molto vicino. Questo stile può andare bene in tavoli con solo donk che non abbiano una minima conoscenza del gioco, i buoni giocatori se ne accorgeranno e inizieranno a mettervi pressione rubandovi tantissimi piatti.
 
Queste sono le statistiche principali, possiamo approfondire sul forum anche tutte le altre statistiche che ogni giocatore utilizza nel proprio HUD quando gioca. Entra nella SEZIONE DIDATTICA del Forum PIW.
 
 
Scritto da DonkeyKong, Coach della sezione Cash Game del Forum PIW.