Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Il poker live non è morto e nonostante la pandemia, il Wynn Spring Classic è andato normalmente in scena come avevamo anticipato qualche settimana fa. Si è trattato infatti dell'evento più importante di poker live in questo difficile periodo.

 

1.251 entries non sono pochi per un torneo di poker live in piena pandemia. E' successo a Las Vegas, Nevada (e dove altrimenti), col consueto Wynn Spring Classic che apre la bella stagione, un torneo davvero classico che non ha mancato l'appuntamento in calendario nonostante i problemi col covid.

Il buy-in del main event era da $1,600 e ha attirato un field da 1.251 entries totali arrivando ad un montepremi finale di $1.820.205 che ha quasi raddoppiato ill garantito da 1 milione di dollari. Un sacco di grandi nomi sono arrivati al final day che contava ancora 48 Players left: Barry Shulman, Keith Morrow, Asher Conniff, David Oppenheim e Jeremy Ausmus.

La vittoria è andata a Will Joyner che ha incassato $243.188, il suo premio più alto in carriera (prima aveva poco più di 90K ad un Ring Wsop Circuit del 2017 come vincita più alta), dopo l'accordo col runner up Joey Weissman al quale spettano $230.090.

1 Will Joyner $ 243.188
2 Joey Weissman $ 230.090
3 Daniel Moran $ 128.374
4 Kenny Huynh $ 90.877
5 Maziar Keshavarzi $ 67.178
6 Wagner Wysotchanski $ 52.380
7 Dorian Rios $ 42.059
8 Harry Ross $ 34.906