Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Si iniziano a scaldare i motori della macchina delle World Series of Poker. Certo, il Main Event 2021 delle WSOP è ancora lontano, ma inizia già a far parlare di sé col primo qualificato, l'ex stella NBA Tony Parker!

 

Tony Parker non è il primo ex giocatore NBA appassionato di poker che ritroviamo (ritroveremo in questo caso) nelle sale del Rio di Las Vegas, impegnato ai tavoli durante le World Series of Poker. Ricordiamo ancora l'incontro tra il nostro Profeta e Paul Pierce qualche anno fa, mentre nell'edizione del 2021 sicuramente vedremo Tony Parker a destreggiarsi col Texas Hold'em.

Il francese, ex stella della NBA e campione con i San Antonio Spurs, è di fatto il primo qualificato al Main Event 2021 delle WSOP che si disputerà dal 4 al 17 novembre a Las Vegas, in versione classica, completamente live, dopo che l'edizione del 2020 è stata un ibrido online-live (più online) molto criticata e che di certo non ha avuto lo stesso appeal della versione classica. Con la vaccinazione che procede spedita negli States, e l'emergenza covid che sta rientrando, quest'anno avremo le WSOP nuovamente live (leggi qui).

La notizia di Parker è ovviamente mediatica, ed è stata rivelata da Gregorgy Chochon, manager dello staff delle World Series of Poker per Caesars Entertainment, per tenere alta l'attenzione sull'evento che si giocherà a novembre, visto che WSOP ha di fatto sgomberato il campo in estate, periodo abituale della kermesse pokeristica più importante e famosa al mondo.

A gennaio, Parker ha vinto il Texas Hold’Em Charity Poker di The PM Group che il ha garantito l'invito al Main Event da $10.000 di buy-in. "È molto entusiasta di giocare per la prima volta al Main Event. A causa della sua carriera, non ha mai avuto il tempo di partecipare ma è pronto per la sfida. Promuoviamo sempre il poker come sport, quindi la qualificazione di Tony è un'ottima notizia e che va proprio in questo senso" ha detto Chochon in una nota stampa diffusa dai media americani.