Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Negli ultimi anni (più precisamente dal 2005) il Rio All Suite Hotel and Casino è stata la casa delle WSOP, ma l'edizione 2021 potrebbe essere davvero l'ultima in questa location.

 

I rumors si rincorrevano già da tempo, ma continuano a filtrare voci sul cambio di location delle WSOP 2022. Nulla di confermato dalle World Series of Poker e dal suo direttore, Ty Stewart, che si è trincerato dietro al più classico dei "no-comment" dopo il post uscito su Facebook sulla pagina della VNEA, la Valley National 8-Ball League Association che ogni anno organizza il World Pool Championship a Las Vegas nell’ultima settimana di maggio, evento che attira circa 6.000 persone.

Cosa centra uno dei maggiori organizzatori di tornei di biliardo con i campionati mondiali di poker? Il post in questione ha inavvertitamente (?) spoilerato il futuro delle WSOP e recita: "Il contratto a lungo termine con Bally’s Hotel & Casino è stato improvvisamente cancellato da Ballys, dal momento che le World Series of Poker (WSOP) si sposteranno dal Rio alle proprietà Bally’s/Paris dal 2022 in poi".

Si parla quindi del Bally’s o del Paris come prossime possibili location, o forse anche tutte e due visto che sono entrambe di proprietà del gruppo Caesars Entertainment (a sua volta parent company delle WSOP).

Il Paris si estende su oltre 13.000 metri quadrati di spazio, inclusa una sala enorme di quasi 8.000 metri che sarebbe ideale per ospitare grandi eventi di poker. Il Bally’s è ancora più grande con i suoi 16.000 metri quadrati, di cui 4.000 nel Bally’s Event Center e altrettanti nella sala Grand Ballroom. Si avrebbe così più del doppio dello spazio rispetto ai 13 mila metri quadrati del Rio. I due casinò sono anche collegati da un corridoio e sarebbero quindi perfetti per essere utilizzati entrambi per le prossime WSOP 2022. Aspettiamo conferme (o eventuali smentite) dagli organizzatori visto che si tratta ancora una volta di voci, e non c'è nulla di ufficiale.