Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Vediamo le azioni salienti e le mani più interessanti della 13° puntata di High Stakes Poker stagione 8. Il protagonista principale è Tom Dwan che accende belle sfide con Rick Salomon.

 

Siamo arrivati alla 13° puntata della stagione 8 del mitico High Stakes Poker e ancora si parla dell'incredibile fold di Polk la scorsa puntata col 2° nut contro Hellmuth. L'episodio inizia con la seguente situazione al tavolo:

Bryn Kenney $215,500
Brandon Steven $214,300
Doug Polk $193,200
John Andress $187,700
Jake Daniels $149,300
James Bord $127,000
Phil Hellmuth $110,100

Phil Hellmuth vs. Jake Daniels - $144,100 pot
James Bord rilancia 1.100 dalle prime posizioni con 7-6 off. Daniels chiama dopo di lui con K-J ed Hellmuth si adegua dal big blind con 7-4 a picche. Al flop 8-9-7 con due picche che aprono il colore con mid-pair a Poker Brat che primo a parlare fa check. Bord punta 2.000 con la sua coppia e progetto a scala. Daniels chiama, Hellmuth va di check raise a 5.000 e questa volta è solo Daniels a chiamare sul fold di Bird. Al Turn una Q di picche completa il colore di Hellmuth che fa ancora check attirando nella trappola Daniels che punta 7.100. Solo call per Hellmuth. Al river un 2 di cuori non cambia la situazione e questa volta è Hellmuth a puntare 14.000. Daniels non ha chiuso il proprio progetto ma decide di bluffare mettendo i resti (57.000). Hellmuth inizia a pensare, parlare e tankare. Deve aggiungere 43K, davanti ne ha 82K. Alla fine Poker Brat chiama e vince il pot da 144K.

Tom Dwan vs. James Bord - $171,000 pot
Polk lascia il tavolo, rientrano Tom Dwan e Rick Salomon che scambiano giusto qualche chips, 500K per Dwan, 1 milioncino per Salomon. I due sono subito in sfida con Salomon che fa lo straddle a 1.600. Bord rilancia a 3.200 dal bottone con K-10, Dwan chiama da BB con A-4 a cuori, Salomon completa entrando nella mano con 4-3. Al flop 3-2-10 con due cuori che aprono il progetto a colore e a scala per Dwan che fa check come Salomon. La parola arriva a Bord che spara 10.000 con top pair. Dwan con i suoi progetti fa check raise a 35.000 e sul fold di Salomon, Bord controbilancia a 70K, i resti. Dwan chiama e i due si accordano per un run it twice, ovvero doppio turn e doppio river. Nel primo giro c'è un 7 di picche e un A di fiori che regala la top pair e il piatto a Dwan. Nel secondo giro c'è una Q di picche e un 7 di quadri.

Brandon Steven vs. Tom Dwan - $164,400 pot
Brandon Steven apre a 2.400 da metà posizione con K-4 a picche e Dwan chiama dal cutoff con 9-5 a quadri. Entra nella mano anche Bryn Kenney che con 10-7 dal BB completa. Al Flop A-5-4 con due quadri che aprono il progetto a colore di Dwan che rilancia a 18.000 sulla puntata di Steven a 5.000. Kenney leva le tende e Stevens si limita al call. Al turn abbiamo un 9 di fiori. Steven fa check, Dwan punta 33.000, Steven va in check raise a 87.000 mettendo pressione a Dwan che va in tank prima di annunciare l'all in da 227.000. Per Stevens non è bluff e lascia il piatto da 164K a Dwan.

Brandon Steven vs. Tom Dwan vs. Jake Daniels - $178,200 pot
Ancora Stevens contro Dwan ma questa volta c'è anche Jake Daniels in una mano in cui Dwan aveva messo lo straddle a 1.600 e Salomon il doppio straddle a 3.200. Stevens rilancia a 10.000 con J-10 a fiori dal bottone e trova il call di Daniels con A-K. Chiamano anche Dwan con 9-7 e Salomon con 9-8 a picche. Al flop il piatto vale già 41K e vede un 7-K-2 con un paio di cuori. Sul check degli avversari Stevens va in continuation bet per 17.000 chiamato da Daniels con la mano migliore e anche con Dwan con la sua middle pair mentre esc Salomon. Al turn un 9 di fiori da a Dwan la mano migliore anche se fa check, come Daniels. Stevens ha aperto il progetto a colore e a scala e decide di non puntare prendendosi la carta gratis al river che è un J di picche che non lo aiuta. Sul check di Daniels, Dwan punta 43.000 e fa foldare Stevens mentre Daniels chiama con la sua top-pair ma anche questo piatto da 178K va a Dwan.

Tom Dwan vs. Rick Salomon - $320,500 pot
Straddle a 1.600 di Salomon, rilancio di Bord a 3.200 con A-J e 3-bet di Daniels a 10.000 con J-10. Chiama anche Dwan dal big blind con Q-10 a fiori mentre folda l'originale raiser, Bord. Al flop 7-2-5 con due fiori. Daniels punta 12.500, Dwan chiama col progetto a colore e lo fa anche Salomon che ha lo stesso progetto ma più basso. Al turn abbiamo un J di picche che induce Daniels a puntare ancora 33.000 con la mano migliore, e a ricevere il call di entrambi gli avversari che cercano un fiori. Fiori che arriva proprio al river con un 8. Daniels capisce che c'è puzza di bruciato e fa check, Dwan spara 75.000 e Salomon fa Instant call. Il pot più ricco della giornata da 320K lo vince Dwan.

Rick Salomon $943,200
Bryn Kenney $873,400
Tom Dwan $722,800
Brandon Steven $216,700
Phil Hellmuth $173,500
James Bord $166,300
John Andress $140,900
Jake Daniels $127,900