Pubblicato il da Stefano "Il Profeta" Scorrano

Nelle ultime ore tre grandi protagonisti del poker cash games high stakes si sono rincorsi in vari modi nel web. Prima Tom Dwan ha cercato Viktor "Isildur1" Blom (finito a giocare PLO sulle app underground), poi Daniel "jungleman12" Cates ha stuzzicato nuovamente Dwan per l'infinita storia della durrrr challenge? Riprenderà o i due hanno trovato un accordo definitivo?

 

Viktor "Isildur1" Blom non è sparito, anzi sta giocando a Pot Limit Omaha €2/€5 su un app di poker underground che lavora sul filo del rasoio della legalità e che affollano il web ultimamente. Lo svedese avrebbe anche un club, una "cassa" da gestire per attirare giocatori su questa app, e i tempi di High Stakes su Full Tilt sembrano lontanissimi.

Della questione ha parlato anche Manuel Lopes, CEO di questa app: "Gioca regolarmente a stake abbordabili per il giocatore medio della nostra app. Però non disdegna qualche partita di livello più alto ogni tanto, quando qualcuno accetta la sfida".

A cercare Isildur1 negli ultimi giorni era stato anche Tom Dwan su Twitter: “Yo, c’è qualcuno in grado di entrare in contatto con Viktor Blom? Spero tu stia bene amico mio, ho qualcosa di bello per te...fatti sentire”. Un Dwan che non ha trovato lo svedese, ma si è imbattuto in Dan Cates che ha ritirato fuori una vecchia storia che potrebbe avere un epilogo dopo tanti anni, parliamo della durrrr Challenge.

Jungleman12 ha pizzacato Dwan: "Hey, c’è qualcuno in grado di entrare in contatto con te? Finiamo la nostra cosa??". Cates si riferisce ovviamente alla durrrr Challenge la sfida di poker online tra Tom Dwan e Daniel Cates: 50.000 mani di heads-up, interrotta bruscamente all’epoca del Black Friday, nonostante una sidebet da $1,5 milioni in ballo, dopo 20.000 quando ‘Jungleman12’ era sopra di $1,2 milioni.

Sembra che Dwan abbia risposto privatamente a Cates, e i due dovrebbero aver trovato un accordo, non si capisce se per interrompere definitivamente la sfida della durrrr challenge , o magari per riprenderla. Noi e tutti gli appassionati di poker sperano nella seconda ipotesi, magari con streaming e dirette live un pò come fu per High Stakes Feud tra Doug Polk e Daniel Negreanu. Proprio Polk si era esposto sulla questione della durrrr challenge interrotta e mai più ripresa: "E' uno dei più grossi scam nella storia del poker".