Pubblicato il

Il tornei multi tavolo come molti giocatori hanno imparato a loro spese hanno una varianza altissima, quindi è impossibile ragionare sui risultati se non si hanno sulle spalle un buon numero di tornei. Ma quali sono i leak più frequenti per un giocatore di poker?


La varianza in un torneo multi tavolo, anche con se con una struttura iper tecnica, è molto elevata. Ogni torneo è una serie infinita di situazioni e decisioni differenti, opportunità mancate, scoppi, perdita di concentrazione e momenti di codardia. Tutto questo sommato con i fattori legati alla cattiva sorte (cooler, card dead, ecc ecc) rendono dannatamente difficile vincere un torneo.
Ecco una serie di 5 errori che si possono evitare per avere più possibilità di vincere un torneo.


Fare staking off: ovvero mandare la vasca con una mano debole o marginale. Mossa che si tenta in bluff, quando si crede che l'avversario folderà di fronte a questa mossa. Fare staking off troppo “light” e troppo spesso porta il giocatore ad essere etichettato come fish. Ovviamente andare rotti con A-K su un board dieci alto è una brutta giocata, non un cooler.


Lanciarsi nelle sfide sbagliate: ovvero non adattarsi allo stile dell'avversario e porsi con una visione egocentrica del mondo. Ogni torneo ha un ventaglio di tipologie di giocatori vastissimo, a partire dai super-tight rocks fino ad arrivare ai kamikaze spewer. Non adattarsi al tavolo porta parecchie conseguenze, come quella di ritrovarsi in situazioni ingarbugliate oppure a perdere spot molto importanti.


Morire di bui: ovvero pagare costantemente il piccolo e il grande buio senza giocare nessuna mano. Perdere i bui senza lottare è uno degli errori peggiori e più frequenti che si possono fare durante un torneo. Mai arrivare sotto i 30BB, in questo caso 3bettare in push potrebbe su un flop non proprio esaltante, potrebbe essere una buona mossa.


Puntare tanto nelle fasi finali: molti giocatori quando arrivano alla fase mediana finale di un torneo facendo puntate completamente sbagliate. Non è necessario puntare tanto. I giocatori bravi non aprono 3x o 4x, ma si dedicano principalmente al min raise perché si ottengono spesso gli stessi risultati con meno rischio.


Call errati alle 3-bet: evitare di chiamare le 3bet di un avversario, quando non si ha idea della strategia da tenere successivamente. Chiamare le 3bet, specialmente fuori posizione, è la ricetta giusta per arrivare al disastro. Più volte è stato detto di chiamare da deep con coppie medio-basse e sperare nel set, ma nelle fasi tardive queste occasioni sono da evitare. La soluzione sono due: foldare o andare avanti con una 4bet. Evitate i call.


Queste sono solo una lista dei problemi maggiori che si possono verificare al tavolo d apoker. Più avanti, in un prossimo articolo, daremo ampio spazio alle soluzioni per evitare questi leak.