Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

grandealbaEcco la 2° parte dell’interessante articolo di strategia, tratto dal libro Sit&Go Strategy di Collin Moshman, scritto da GrandeAlba sulle pagine del proprio blog. In questa 2° parte si riprenderà il discorso dal punto “Late Position Value Hands”. 



(prec…)

LATE POSITION VALUE HANDS Se decidiamo di giocare una mano da LP durante la fase Low Blind, lo spot dovrebbe soddisfare tre condizioni:

1) Abbiamo una mano decente.
2) Hanno foldato tutti.
3) Pensiamo di avere la possibilità di vincere il piatto subito.


collin moshman

Collin Moshman


Il punto più ambiguo è quello riguardo la mano decente: cosa si intende? Ecco qualche esempio concreto: con Qp9q, se c’è un limper nel piatto e un grande buio loose aggressive, dovremmo foldare anche se siamo da bottone perché le volte che vinciamo il piccolo piatto preflop non compensano gli spot difficoltosi dove ci troveremo a giocare un piatto grande senza una mano buona. Se avessimo avuto Jf7q da CO, e nessuno fosse entrato ancora nel piatto, probabilmente sarebbe ancora giusto foldare perché la nostra mano sarebbe comunque estremamente debole. Se invece avessimo avuto qualcosa come KTs, allora potremmo pensare di provare a rubare il piatto, perché anche se veniamo chiamati possiamo sempre sperare di trovare un flush, una scala o una doppia coppia alta abbastanza da farci vincere il piatto. Quando non troviamo il punto l’avversario mostra debolezza checkando il board, possiamo provare a rubare il piatto con una continuation bet.

COME GIOCARE 88 – Nel libro viene analizzata una mano interessante dove, a bui 30-60 in un SnG da 9, Hero a 1.940 chip e vede 8p8f in MP3. Foldano tutti, Hero apre standard x3 a 180 e viene chiamato dal BB losse passive che ha poche più chip di noi.

Al flop cadono 7p6f2f, oppo checka. Qui Hero va in c-bet di 350. Con overpair e backdoor straight draw probabilmente Hero ha la mano migliore in questo momento, ma allo stesso tempo è vulnerabile (qualsiasi carta superiore all’otto, per quanto ne sappiamo, potrebbe batterci), quindi Hero vuole vincere il piatto subito e punta, ma viene chiamato.


grandealba

Alberto "GrandeAlba" Russo


Turn: Aq. Ancora check di oppo. Qui Hero dovrebbe sparare una second barrel per due motivi. Il primo è che Hero vorrebbe vincere un piatto che potrebbe altrimenti perdere, come nel caso in cui lui abbia due carte alte a caso (asso escluso). Il secondo consiste nel comprarsi il river: avendo la posizione, puntando adesso Hero mostra forza ed un eventuale asso debole in mano all’avversario potrebbe limitarsi al call per paura di essere battuto da un asso più forte. Se invece Hero scegliesse di checkare, l’avversario potrebbe leggere la debolezza e puntare al river, a quel punto Hero potrebbe ancora avere la mano migliore ma si troverebbe a prendere una decisione difficile. Ovviamente qui si può tranquillamente foldare se l’avversario dovesse mostrare forza mettendo altri soldi nel piatto, ma se sappiamo che il nostro avversario è molto aggressivo, allora il check potrebbe anche essere una buona arma per indurre un bluff al river.”

Vieni a commentare questa notizia sul forum PIW!


PIW Staff