Pubblicato il

Essere in grado di capire perché un tuo avversario sta giocando in un certo modo è una capacità essenziale per qualsiasi giocatore di poker. Il multiple level thinking è una delle strategie fondamentali per battere i nostri avversari.


I livelli di pensiero nel poker:


Riuscire a capire cosa il vostro avversario potrebbe avere in mano non è semplice, però questo è relazionato alla capacità di pensare per livelli differenti. “Pensare per livelli” è un concetto di David Sklansky, spiegato all'interno del libro Theory and Practice NL Holdem. Questa la definizione dei primi 6 livelli di pensiero:


Livello 0: non so nulla di poker
Livello 1: che carte ho in mano
Livello 2: che carte ha in mano il mio avversario
Livello 3: cosa il mio avversario pensa che io abbia
Livello 4: cosa il mio avversario pensa che io pensi che egli abbia
Livello 5: cosa il mio avversario pensa che io pensi che lui pensi che io abbia


Ed è bene fermarsi qui, perché ben pochi giocatori sono in grado di pensare a livelli più alti, oltre al fatto che sta diventando molto complicato dare la definizione dei vari livelli. I giocatori più scarsi ragionano semplicemente con il livello 0 o con il livello 1, mentre i players più preparati riescono a pensare dal livello 4 in su.


Livello 0


Non è difficile da apprendere questo livello di pensiero, perché le persone che fanno parte di questa categoria o non sanno minimamente le regole del gioco oppure stanno giocando ubriachi.


Livello 1


In questo livello rientrano tutti i giocatori che hanno appena appreso le regole del gioco e che non hanno le idee chiare sulle starting hand, pertanto si concentreranno solo sul capire quanto realmente sia forte la loro mano. I giocatori che pensano solo a livello 1, non saranno quasi mai in grado di fare un bluff, perché non pensano a cosa potrebbe avere in mano il loro avversario.


Livello 2


Livello di pensiero nel pokerRacchiude i giocatori che hanno già qualche esperienza di gioco, ma che ancora non sono vincenti. Questi giocatori valuteranno la mano del loro avversario, ma probabilmente non saranno ancora in grado di adottare le corrette strategie per le diverse situazioni.


Livello 3


Nel terzo livello di pensiero sono racchiusi i primi giocatori vincenti. Questi giocatori pensano sempre ai pensieri dei loro avversari, quindi riescono a trovare molto più facilmente le occasioni per orchestrare un bluff oppure per effettuare una value bet. La differenza che c'è fra un giocatore che pensa a Livello 2 e uno che pensa a Livello 3 è quella che c'è fra un giocatore perdente e uno vincente.


Livello 4


Qui le cose iniziano a farsi un po' complicate, ma tuttavia anche se un giocatore fosse in grado di pensare con questo livello, è improbabile che riesca ad utilizzare questa abilità, perché non ci sono molti altri giocatori che riescono a pensare come lui.


Livello 5


Risulta particolarmente complicato provare a definire questo livello, ma una cosa è certa: se vi rendete conto che al tavolo c'è un giocatore che riesce a pensare con questo livello, allora vi conviene abbandonare subito la partita.


Che cosa significa pensare per livelli?


Conoscere tutti i livelli di pensiero è molto importante perché permette ai giocatori di non effettuare giocate errate contro i vari tipi di avversari (tag, nit, fish, ecc). È inutile pensare a livello 3 se il vostro avversario pensa a livello 0, perché non vi è alcuna necessità di prendere in considerazione ciò che il tuo avversario pensa di voi, quando non ha nemmeno idea delle carte che ha in mano. In questo caso si tratta di over thinking. Per battere qualsiasi tipo di giocatore, si deve solo pensare ad un livello superiore, non due o tre, solo uno. Ovviamente non è semplice classificare i vostri avversari, ma col tempo sarete in grado di dare giudizi analizzando il modo in cui giocano.