Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Lui dice di essersi arricchito giocando a poker, ma le prove di ciò sembrano non esserci. In tanti dubitano delle parole di Dan Bilzerian, ma a lui pare scivolare tutto addosso, e di recente è tornato a parlare della sua carriera pokerstica nel talk show In Depth.


In Depth (In profondità) è un format ideato da Graham Bensinger, che di recente ha ospitato nel suo salotto l’eccentrico campione di poker Dan Bilzerian. Con lui ha parlato di tutto, e si è parlato ovviamente anche di poker, e la prima domanda rivoltagli su tale argomento è stata: “Quando hai iniziato a giocare?”.

Dan Bilzerian ricorda che ad introdurlo al gioco è stato il fratello nel 2003. Erano gli anni del college e iniziò la sua carriera online. L’inizio però non fu dei più incoraggianti, dato che racconta di essere andato subito broke. All’epoca era spesso ubriaco e aveva uno stile di gioco super aggressivo, una combinazione letale, che gli è costata cara.

Dopo tale esperienza negativa, un giorno, giocando in acque internazionali, racconta di aver trasformato poco più di sette dollari in 10 mila. Dopodiché finì per giocare al Bellagio e arrivò ad oltre 100 mila dollari vinti, e da lì, dice, di non essere mai più tornato indietro.

Ad aiutarlo in questa sua scalata verso il successo, la sua reputazione. Tutti lo consideravano un giocatore folle, un arma che Dan Bilzerian ha saputo sfruttare a proprio vantaggio per essere pagato a dovere. Racconta, inoltre, che una volta un suo compagno al college, cinese, giocò con il suo account, e questi restò stupito dal fatto che nessuno fondava mai, e che quindi vincere giocando con il suo nickname era alquanto facile.

Dan Bilzerian a Capri e in bella compagnia
Dan Bilzerian a Capri e in bella compagnia

Così, negli anni, avrebbe vinto milioni e milioni di dollari, e ricorda sopratutto quella volta che giocò contro un miliardario e vinse 12.8 milioni in un heads-up, una partita per lui molto stressante, poiché il suo avversario aveva sempre più soldi e lo costringeva spesso a mettere tutte le sue chips nel mezzo.

Insomma, Dan spiega di aver sfruttato al meglio la sua immagine di player perdente, uno che era sostenuto da un fondo di investimenti che lo finanziava. Una reputazione davvero pessima, ma che gli è servita per entrare nelle partite che contano e vincere.

Durante l’intervista, oltre ha parlare del suo successo sui social, con le donne, far conoscere la sua casa di Las Vegas, ha anche parlato di suo padre, Paul Bilzerian, che in passato ha commesso diversi crimini finanziari, e infine ha confermato di possedere un patrimonio da 100 milioni di dollari.

Sarà vero? Mentirà per il 50%? A voi la scelta.