Le leggende del poker: Jack ‘Treetop’ Straus

È poco conosciuto in Italia, anche se quasi ogni giorno sentiamo o leggiamo uno delle sue frasi più famose. Jack Straus, due braccialetti in carriera, è sicuramente una delle leggende del poker live di sempre!

Home » Interviste ai giocatori » Le leggende del poker: Jack ‘Treetop’ Straus

È poco conosciuto in Italia, anche se quasi ogni giorno sentiamo o leggiamo uno delle sue frasi più famose. Jack Straus, due braccialetti in carriera, è sicuramente una delle leggende del poker live di sempre!

 

 

Jack ‘Treetop’ Straus, classe 1930 è un giocatore di poker di cui in Italia si sente parlare raramente, forse anche in virtù della sua prematura scomparsa, all’età di 58 anni nel 1988 quando ancora nel nostro paese l’interesse per il poker americano era praticamente nullo. Jack tuttavia è detentore di due braccialetti Wsop, il primo nel 1973 all’evento $ 3.000 No Limit Deuce to Seven Draw e il secondo nel 1982 quando portò a casa il Main Event.

 
Jack_Straus.jpg
 
Il valore di Jack nella storia del poker però va a legarsi anche ad aneddoti molto famosi di cui talvolta ignoriamo la paternità. Straus infatti durante il Day1 del Main Event vinto nel 1982 si trovò coinvolto in una mano nella quale investì tutte le sue chip. Una volta perso il piatto Jack fa per alzarsi ma il dealer gli fa notare che, non avendo dichiarato all-in, la chip da 25 che aveva inconsciamente tenuto fra le mani era ancora valida e gli consentiva di giocare un’altra mano. Lui si sedette e… vinse il Main Event. Fu qui che Straus ebbe a dire «A chip and a chair», uno dei detti più famosi del poker.
 
Il giocatore viene inoltre ricordato per uno dei bluff più creativi della storia. Durante una partita di No Limit Texas Hold’em, dopo aver vinto diversi piatti in successione, Jack decise di rilanciare ATC un altro colpo. Questa volta le sue carte erano 7-2 off, la peggior starting hand del poker alla texana. Venne chiamato da un giocatore Rock e sul flop caddero 7-3-3. Cbet di Straus e pesante rilancio dell’avversario, probabilmente con overpair. Jack sa di essere indietro ma decide di chiamare con l’intenzione di rappresentare un tre.
 
big_stack.jpg
A chip and a chair: chi non la conosce?
 
Il turn è un 2, che pur non cambiando la situazione fa scattare in Straus un lampo di genio. Dopo aver puntato nuovamente infatti, l’avversario sembra aver preso in considerazione il tre ed entra in the tank. Jack lancia la sua proposta: per soli $25 dollari permetterà all’avversario di scoprire una delle sue due carte. L’insolito aiuto viene accettato e il due viene mostrato a tutto il tavolo.
 
Jack vincerà la mano: l’avversario si convinse che l’unica mano collimante con “tutta” l’action potesse essere una coppia di due servita e dunque passò il colpo. Ovviamente passò la mano vincente!
 
:peoples250:
 
scritto da Luca ‘ilFilosofo‘ Barbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin