WSOPE 2010: Intervista a Lepore e Marzano

Doppia intervista da parte del nostro inviato Luca ‘Il_Filosofo’ Barbi ai due membri del Team Sisal, Gabriele ‘Galb’ Lepore ed Emanuele ‘Rebellz’ Marzano, durante una pausa delle Wsope in corso in questi giorni a Londra.

Home » Interviste ai giocatori » WSOPE 2010: Intervista a Lepore e Marzano

Doppia intervista da parte del nostro inviato Luca ‘Il_Filosofo’ Barbi ai due membri del Team Sisal, Gabriele ‘Galb’ Lepore ed Emanuele ‘Rebellz’ Marzano, durante una pausa delle Wsope in corso in questi giorni a Londra.

 

 

 

Gabriele ‘Galb’ Lepore

 

PIW: Ciao Galb, un saluto da Pokeritaliaweb. E’ appena terminata la tua avventura all’evento #3 delle WSOPE NL HE £1,000. Com’è andata, spiegaci un pò.

Galb: Sono appena uscito, quindi non è andata bene. Il torneo penso di averlo giocato bene e non credo di aver fatto grossi errori. Le mani che hanno caratterizzato il mio torneo sono 3 o 4. Ho raddoppiato abbastanza rapidamente contro un giocatore turco, all-in preflop 77 vs 99. Poi la fortuna s’è ripresa quello che mi aveva dato. Ho perso sempre all-in preflop con KQ contro K9 di un corto. Quindi sono uscito pushando con AJ dopo un raise ed un call ed il secondo giocatore, quello che aveva fatto call, decide di venire a vedere il mio all-in con 9T off. Un call molto “particolare” ed ovviamente ho perso. 

 

L'Empire Casinò dove si stanno svolgendo le WSOPE
L’Empire Casinò dove si stanno svolgendo le WSOPE

 

PIW: Mentre invece all’evento #1, il £2,500?

Galb: Quello è stato un torneo molto particolare perché sono andato bene subito, assestandomi nei primi dieci del chip count fino al 5th livello. Poi sono stato totalmente card dead. Ho perso un all-in preflop KK contro AA. Ho chiuso il Day1 con 30k prendendo l’ultima mano con 99 contro 56s. Probabilmente i miei avversari mi vedono molto loose oppure sanno che io gli all-in preflop li perdo sistematicamente in questo periodo e fanno call con le mani più disparate. Questa volta ho vinto e sono passato al Day2 con 30k scarse. 
Al Day2 eravamo in 31 con 24 a premio. Ho foldato un paio di mani iniziali poi ho rilanciato in una mano con KK. Il piccolo buio mi rilancia ed io vado all-in. Lui chiama con AK, una mano più che legittima per fare call, non credo abbia sbagliato il mio avversario. Purtroppo, come dicevo prima, non è un buon periodo per me ed il board s’è presentato con 4 carte a picche. Lui aveva l’A di picche ed ha fatto colore. Sono uscito così 31st ed è stato un peccato perché vincendo quel colpo, con lo stack deep e in zona bolla avrei potuto far valere il mio gioco.

 

Gabriele Lepore
Gabriele ‘Galb’ Lepore

 

PIW: Parteciperai ad altri eventi in queste WSOPE di Londra?

Galb: Giocherò il Main da £10,000 la settimana prossima ma non il torneo High Roller di Heads-Up. Quindi giocherò l’EPT sempre qui a Londra che comincia subito dopo la fine delle WSOPE.

 

PIW: Benissimo, ti ringraziamo della disponibilità. Ci rivedremo qui al Main Event e più avanti all’EPT che Pokeritaliaweb seguirà come sempre con il Video Blog Live. Un saluto ed in bocca al lupo per tutti gli eventi che andrai a giocare.

Galb: Grazie a voi. Un saluto ai piwelli.

 

 

{youtube}Uml8vEzz-Yc{/youtube}

 

 

Emanuele ‘Rebellz’ Marzano

 

PIW: Ciao Emanuele. Sei reduce dall’evento NL HE da £1,000. Qualche giorno fa hai preso parte anche all’event#1 da £2,500. Raccontaci com’è andata.

Rebellz: Ciao Pokeritaliaweb. Come hai detto tu ho appena finito il torneo da £1,000, torneo con 3 giorni di Day1 quindi con parecchi iscritti e con una struttura abbastanza turbo con sole 3.000 chips di partenza. Nei primi livelli si gioca ma poi, sopratutto il primo giorno, è abbastanza veloce come torneo. Ero partito anche bene in realtà perché ho fatto rapidamente double up pur senza showdown. Ho preso alcuni ottimi piatti giocando piuttosto aggressivo.

In una mano ho spizzato AA da cut off e sull’apertura di un ragazzo da middle per 125 ho rilanciato a 300 e lui ha chiamato. Flop K-Q-9 con due carte a fiori, che non è proprio il board che mi auguravo. Ma con questi stack me la son dovuta giocare per fare quante più chips possibile e sul suo check betto 550. Lui fa 1.100 ed io, che anche l’asso di fiori decido di chiamare. Al turn esce 6 quadri, che non cambia nulla e lui punta 1.400 ed io pusho per 2.050 e lui folda immediatamente.

Ho continuato bene fino al livello 50/100 che per me è stato un incubo. Ho cominciato a perdere tutti i piatti piccoli in cui ero coinvolto ed il mio stack è calato. Stessa cosa al livello dopo in cui perdo diversi piatti uncontested e ritorno a 3.700 chips. Al livello 75/150 mi ritrovo Galb al mio tavolo. In una manco apre da utg per 375 e viene chiamato da due giocatori che si sono dimostrati veramente scarsi che giocavano mani molto marginali. Lo stesso Lepore stava giocando molto aggressive rilanciando molte mani e da qualsiasi posizione. Io ero sul grande buio con KQ e decido di andare all-in essendoci nel piatto già 1.100 chips e comunque la mia è una mano di un certo valore che va a giocarsela anche in caso di call. Galb folda quasi istantaneamente ma uno dei due avversari chiama con AK, che non gli facevo assolutamente perché, dato il suo stack, avrebbe dovuto metterle subito tutte stesso sul rilancio di Galb. Il board non mi ha aiutato e sono uscito.

 

Emanuele 'Rebellz' Marzano
Emanuele ‘Rebellz’ Marzano

 

Nel £2.650 l’uscita è stata molto simile, sebbene lì il torneo fosse iniziato per me piuttosto male. Un’avversario alla mia destra, un tipo terribile che entrava in parecchi piatti – era un torneo 6 handed ricordiamolo e quindi l’azione è molto più frenetica – prima mi dimezza lo stack poi me le restituisce. Poi per due ore sono stato card dead fino alla mano dell’eliminazione. Un player rilancia da early, giocatore loose, lo chiamano in tre ed io vado all-in dal grande buio con AT. Original raiser folda subito ma uno dei tre caller chiama con AQ, e anche in questo caso la fortuna non mi aiuta ed esco.

 

PIW: Quindi possiamo definire le strutture di queste WSOPE, al pari delle WSOP di Las Vegas, non all’altezza dei tornei cui siamo abituati, con stack importanti che permettono ai più abili di andare avanti?

Rebellz: Sono tornei diversi e bisogna giocarli in maniera diversa adattando il proprio gioco. Ovviamente, sopratutto nel torneo da £1,000 se non hai fortuna il Day1 difficilmente lo passi. Il torneo 6-max era migliore visto che, come in tutti i tornei delle WSOP lo stack è di tre volte il buy-in, si partiva con 7.500 chips. Lì però, quasi dimenticavo, ho perso un piatto importante da 11k in coin flip che se vinto mi avrebbe cambiato il torneo.

 

{youtube}r074VI75npw{/youtube}

 

PIW: Emanuele, prima mi hai anticipato che per te le WSOPE finiscono qui, quindi tornerai a giocare nel tuo ambito preferito: il poker online.

Rebellz: Esatto. La mia esperienza londinese finisce qui. Non ho altre tappe live in programma in questo momento. Quindi mi riaccomodo al pc dal cui ricevo indubbiamente più soddisfazioni.

 

PIW: Ciao ed in bocca al lupo, Emanuele, anche per i prossimi appuntamenti live da Pokeritaliaweb.

Rebellz: Grazie a voi. Ciao!

 

 

:bannersisal200:

Segui tutti i giorni il video-blog live WSOPE 2010 Londra in diretta nel nostro forum!

 

Piw Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin