Alessandro Botteon “Volander” intervistato da Piw

Oggi Piw vi porta a conoscere uno dei piu’ forti giovani giocatori di poker online, il suo nome e’ Alessandro Botteon, ma dai grandi appassionati di poker e’ meglio conosciuto con il suo nickname usato su ps.it, ovvero Volanderrrr.

Home » Interviste ai giocatori » Alessandro Botteon “Volander” intervistato da Piw

Oggi Piw vi porta a conoscere uno dei piu’ forti giovani giocatori di poker online, il suo nome e’ Alessandro Botteon, ma dai grandi appassionati di poker e’ meglio conosciuto con il suo nickname usato su ps.it, ovvero Volanderrrr.

 

 

 

Yomik: Ciao Volander, benvenuto su PokerItaliaWeb

Volander: Ciao Yomik, e un saluto a tutti i lettori di PIW

Yomik: Raccontaci, allora, come è nata la tua passione per il poker, e quando hai capito che altre specialita’ del poker come il Razz, l’ Horse e tutti i giochi Draw, erano i giochi in cui ti sentivi più “confident”

 

Alessandro botteon

Alessandro Botteon meglio conosciuto onlie come Volander

 

Volander: Ho iniziato  a giocare a poker nel febbratio 2008 su Full Tilt, allora ovviamente conoscevo solo l’ Holdem e a quello mi sono dedicato con vari alti e bassi nel mio primo anno di attività. Poi nella primavera 2009 ho scoperto queste altre discipline e me ne sono subito innamorato! I risultati non hanno tardato ad arrivare tant’è che pochi mesi dopo grindavo già senza paura di nessuno i tavoli cash razz medium/high stakes del sito. Poi verso la fine dell estate sono approdato su pokerstars.it ed è iniziata la mia cavalcata…

Yomik: Sappiamo che nei tuoi main games, è molto importante la skill, e che tanto si è fatto contando sull’inesperienza dei giocatori italiani, in quelle che erano le TUE varianti. Ora che il mercato è progredito, e le skill medie sono aumentate, com’è la situazione ai tuoi livelli? (Ricordando ai nostri lettori che giochi prettamente Heads Up)

Volander: Essendomi formato su full tilt, una volta passato sul .it mi sono accorto subito di come le mie skills fossero ben superiori alla media, e questo mi ha aiutato per un level up velocissimo dai 2€ ai 100€ nel giro di poco piu di un mese incontrando poca resistenza durante la mia scalata. Ora, a un anno di distanza, le cose sono un po cambiate: ci sono molti piu regulars a tutti i livelli perciò adesso ci vorrebbe sicuramente un po più tempo a raggiungere gli high stakes dai microlimiti. Il segreto sta comunque nel conquistare il rispetto di questi ultimi ed evitare di essere sattati da loro, perchè il livello dei players occasionali è ancora abbastanza basso e quindi non è difficile fare profit. In poche parole è aumentato il numero di regular, ma il livello degli avversari che si incontrano è rimasto grossomodo lo stesso

 

alessandro botteon in arte volander
Alessandro Botteon e Alessio Bassu

Yomik: Auspichi, per le ragioni di cui sopra, un allargamento dei confini delle piattaforme italiane, verso un probabile scenario di .eu e non più .it?

Volander: Onestamente no, per ora le cose mi vanno benissimo cosi. Se poi un giorno si dovesse passare al .eu per me non ci saranno problemi: vorrà dire solo che quando sculo anzichè beccarmi gli insulti in italiano, me li beccherò in inglese…

Yomik: Abbiamo seguito l’iniziativa che ha visto te, oltre a Psiche Peppineruss, MarcoVG e altre guest star, protagonisti di vita da grinders. Un esperimento di house-grinding ripreso da una web cam, in streaming su internet. Cosa ci racconti di questa esperienza?

Volander: E’ stata un’ esperienza bellissima! Iniziata a Las Vegas ancor prima della Croazia, dove ho conosciuto Psiche e MarcoVG e sono riuscito così a inserirmi in quest’ avventura che loro 2 avevano già organizzato insieme a Peppinerus. Poi una volta in Croazia è iniziato lo spettacolo: disintegrare racchette in preda raptus omicidi, rompere letti in preda a folle passione, distruggere computer in preda all ira piu funesta sono solo alcune delle peripezie (e chi ci ha seguito in streaming lo sa) che hanno caratterizzato vita da grinder…

 

alessandro botteon

Volander al tavolo del powerpoker championship

Dal punto di vista prettamente pokeristico invece devo dire che quest’esperienza mi ha aiutato molto, piu che dal punto di vista del gioco (dove comunque sono migliorato), il vivere fianco a fianco con altri grinders mi ha insegnato a gestirmi meglio come giocatore: nonostante tilti ancora troppo facilmente ho comunque migliorato il mio mindset, ho imparato ad organizzare meglio le mie sessioni, a prendermi una piccola pausa quando magari sto venendo scoppiato un po troppo, e a continuare a giocare invece quando sto vincendo e sto esprimendo un gran poker, mentre prima facevo esattamente il contrario: staccavo da vincente soddisfatto della mia giornata, e continuavo imperterrito a giocare da perdente per cercare di recuperare subito le perdite… Insomma, tanti piccoli accorgimenti che mi hanno reso un giocatore migliore!

Ritornando all’ esperienza in sè, è probabile che avrà un seguito, un vita da grinder ^2 dove magari cercheremo di rendere pubblici degli obiettivi e metterli sotto forma di sfida, di modo da aggiungere il giusto pepe all iniziativa…

Yomik: Abbiamo letto che da un po di tempo hai intrapreso anche la strada del coaching, selezionando russo_f come tuo allievo. Quali sono gli obbiettivi di questo tuo progetto, e come prosegue?

Volander: Dicevamo prima come io fossi un top player delle varianti giusto? Ebbene, russo_f nel momento in cui è iniziato il nostro rapporto sapeva a malapena l’esistenza di questi giochini, ed è stata proprio questa la sfida: portare un discreto giocatore di holdem, ad essere un ottimo giocatore di varianti partendo praticamente da zero! Le prime lezioni perciò siamo partiti proprio con le regole base dei vari giochi, e devo ammettere che il mio allievo non ci ha messo molto a capire il meccanismo di queste varianti del poker ed ha presto iniziato ad amarle, rendendomi tutto sommato la vita un po piu facile.
Ora rivediamo periodicamente le hand histories, e tramite team viewer ci seguiamo l’ un l’ altro mentre giochiamo; c’è da dire che probabilmente il mio discepolo commette ancora qualche errore di troppo, ma con il lavoro stiamo cercando di limare questi ultimi difetti, e chissà che un giorno non si arriverà a dire “l’ allievo ha superato il maestro!”

 

pokerstars.it
Alessandro gioca su pokerstars.it

Yomik: Quali altri obbiettivi ti poni, in un futuro non troppo lontano?

 

Volander: Mah, sinceramente non lo so neanche io, per il momento continuo a giocare e cerco di vincere piu che posso. Poi c’è quella leaderboard lì dove io sto correndo come un treno e in testa sembra che abbiano rallentato un po’: sognare è lecito…

Yomik: Visti i pochi riflettori che illuminano i tuoi main games, non hai mai fatto delle riflessioni circa un progetto di sponsorizzazione, che per forza di cose, risulterebbe a te, più difficile da realizzare, rispetto ad altre persone?


Volander: Se pensiamo che nel panorama italiano l’ unico sito che offre giochi come il Razz, lo Stud, o l’ Horse è pokerstars, capiamo subito come per un giocatore di varianti come me giungere alla tanto ambita sponsorizzazione è ben piu difficile rispetto ad altri, anche per un semplice discorso probabilistico: ho praticamente solo un sito a disposizione in tutto il panorama .it. Certo, se questo sito dovesse farsi avanti io non mi tirerei certo indietro, e penso che potrebbe anche essere interessante creare un progetto comune per provare a far breccia nel cuore degli italiani con le varianti del poker!

Noi di PokerItaliaWeb, ti ringraziamo per averci dato quest’intervista, e ti auguriamo di trovarti ancora per molto tempo, nella classifica dei top grinders italiani.

Grazie a voi, e a tutti i lettori che hanno avuto la bontà d’ animo di arrivare a leggere fino alla fine. A presto!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin