Poker Tilt: di cosa stiamo parlando?

Parte da oggi una serie di articoli attraverso i quali cercheremo di affrontare il Tilt e le variegate forme con cui si presenta. In questa prima parte troverete le nozioni di base: che cos’è il Tilt? e come possiamo riconoscerlo? 

Home » Poker Live » Editoriali » Poker Tilt: di cosa stiamo parlando?

Parte da oggi una serie di articoli attraverso i quali cercheremo di affrontare il Tilt e le variegate forme con cui si presenta. In questa prima parte troverete le nozioni di base: che cos’è il Tilt? e come possiamo riconoscerlo? 

 

 

 

L’aspetto psicologico nel poker è uno dei più importanti da prendere in considerazione, anche se talvolta persino i professionisti tendono a non curare sino in fondo l’analisi di questa componente del loro gioco. Il Tilt infatti, come ormai sarà noto a molti dei nostri lettori, ci porta a peggiorare il nostro gioco e a farci perdere EV ai tavoli. Come fare per affrontare il Tilt?

 
Prima di tutto è necessario chiarire che è impossibile sottrarsi all’eventualità di essere colti dal Tilt, anche la persona più tranquilla al mondo infatti è soggetta a questo tipo di disavventura. Va da sé che, stante l’impossibilità di non caderci, l’importante sarà riconoscerci in questo stato ed agire di conseguenza.
 
tilt.gif
 
Ogni giocatore ha una determinata reazione allo stato di Tilt, ma alcuni tratti comuni possono essere d’aiuto per il suo riconoscimento. Le tendenze più diffuse portano il giocatore ad essere più predisposto al rischio di quanto non lo sia normalmente. In altri casi si stimola la reazione opposta e dunque il malcapitato esprimerà un gioco estremamente tight omettendo Cbet su board propizi e perdendo costantemente valore su spot nei quali avrebbe potuto invece guadagnare chip.
 
Riconoscersi in questo stato, come è dicevamo pocanzi, è molto complesso ma tuttavia possibile. Pensieri ricorrenti e una sorta di rassegnazione circa a quei pensieri saranno il nostro campanello dall’allarme. “Tanto ha legato qualcosa”, “se anche parte dietro vince lui comunque” sono due tipici esempi di pensieri ricorrenti nei soggetti “tiltati”.
 
simpsons_poker.jpg
Tilt?
 
Che fare se ci cadiamo? La soluzione ottimale è smettere di giocare per qualche giorno per dare modo al nostro cervello di rilassarsi e conseguentemente rigenerare un pensiero positivo circa il gioco. Lasciare che le ultime bad beat scivolino alle nostre spalle e smettano di assillare il nostro pensiero è uno dei modi più costruttivi per eliminare il Tilt.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin