Poker Online: Ma quanto è lungo un lungo termine?

Possiamo quantificare numericamente il lungo periodo? Uno dei temi più importanti del poker moderno che cercheremo di affrontare in modo da porre le basi per una discussione ulteriore circa la teoria del poker moderno.

Home » Poker Live » Editoriali » Poker Online: Ma quanto è lungo un lungo termine?

Possiamo quantificare numericamente il lungo periodo? Uno dei temi più importanti del poker moderno che cercheremo di affrontare in modo da porre le basi per una discussione ulteriore circa la teoria del poker moderno.

 

 

 

 

Nel poker uno dei concetti più discussi e vaghi è rappresentato dalla ripetibilità degli spot. Le argomentazioni in merito vanno a ricadere sulle fondamenta stesse di tutta la teoria del poker moderno che, prevedendo un lungo periodo all’interno del quale i fenomeni possono ripetersi un sufficiente numero di volte, pretende o comunque desidera eliminare la varianza dall’equazione del discorso.
 
In tal senso i detrattori di questa linea logica tendono a sottolineare come la presenza di una componente umana renda pressoché impossibile la ripetizione vera e propria di un fenomeno, avremo sì casi di similarità ma mai una situazione di gioco – in questo caso – identica a quella precedente. D’altro canto, i difensori del long term e dell’abbattimento della varianza tendono a non dare peso alla componente umana ritenendoli trascurabili.
E se la stima più esatta del peso specifico di queste due componenti fosse qualcosa di intermedio alle due ipotesi principali? Probabilmente è così.
 
fiig18.jpg
A quanti giochi posso dire di aver abbattuto la varianza?
 
Nel caso specifico del poker e della ripetibilità degli spot si è probabilmente creato un eccessivo entusiasmo da parte delle nuove leve del poker e, almeno per opinione di chi scrive, questo fatto ha creato qualche equivoco di troppo. Nella fattispecie si può notare, nel corso degli anni, un costante incremento della stima numerica del Lungo Termine.
 
Aumentare il numero di mani che vanno a comporre il long term cosa significa in sostanza? Significa ammettere che la ripetibilità è un po’ più contenuta di quanto non si credesse e, per raggiungere un equilibrio negli swing dovuti esclusivamente a varianza, abbiamo conseguentemente bisogno di molte più mani giocate. Quello che resta da chiedersi riguarda l’effettiva esistenza di un Lungo Periodo. Il rischio che il numero sufficiente di mani si allontani sempre più per poi scomparire è un timore che in molti stanno cercando di scacciare, ma sembra sempre più lontana una quantificazione definitiva di questo fattore che, proprio in virtù del fatto che è un risultato frutto di operandi variabili e non prevedibili, rischia di rimanere un’incognita per sempre.
 
grafico_ivey_07_10.JPG
Lui sì che l’ha abbattuta: ma forse è proprio merito della componente umana…
 
E torniamo dunque all’inizio del discorso, perché una di queste variabili è proprio l’uomo che, ben difficilmente, reagisce in modo completamente prevedibile e men che meno quantificabile. Anche in questo caso abbiamo dunque a che fare con un’incognita cui potremo tentare di assegnare una stima, ma che proprio in relazione alla propria variabilità non ci concederà mai il piacere di poter divenire un termine noto. 
 
Anche per quanto riguarda questo particolare punto dell’argomentazione non occorre essere drastici. La variabilità dell’agire umano è chiara ed assodata, ma non è assolutamente infinita o inconoscibile. Non è matematicamente quantificabile, ma tutto sommato qualche ricorrenza nei fenomeni legati al poker l’abbiamo. È per questo che pratiche tutt’altro che scientifiche quali il riconoscimento dei tell è abbastanza affidabile anche se non dimostrabile. Siamo dunque di fronte ad una conoscenza diversa rispetto a quella scientifica, che si basa sulla cumulazione della conoscenza anziché sulla dimostrazione della stessa e che raggiunge una verità che può dirsi tale solo finché non venga smentita. 
 
Ed è proprio per la presenza di una verità a-scientifica* che tutto il sistema scientifico crolla e si rende indimostrabile ed è esattamente per questo motivo che il lungo termine sarà fissato ad X fintantoché non sarà plausibile ipotizzare che Tizio sta giocando subendo la varianza da X+1 giochi. 
 
scritto da Luca ‘ilFilosofo‘ Barbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin