Vincenzo Natale: i segreti di un successo inatteso

Vincenzo ‘la Talpa’ Natale ha messo a segno la seconda zampata vincente al PGP di Nova Gorica, subito dopo aver piazzato un secondo posto al WPT Slovenia. Quali sono gli ingredienti di questo storico rush del poker live?

Home » Poker Live » Editoriali » Vincenzo Natale: i segreti di un successo inatteso

Vincenzo ‘la Talpa’ Natale ha messo a segno la seconda zampata vincente al PGP di Nova Gorica, subito dopo aver piazzato un secondo posto al WPT Slovenia. Quali sono gli ingredienti di questo storico rush del poker live?

 

 

 

Sarà forse qualcosa legato al destino, un sentiero solcato nella storia delle nostre vite che prima o dopo ci capita sotto ai nostri piedi e si palesa e ci fa capire che qualcosa doveva succedere. Un destino che può essere infausto o dolce come il sollievo di circa 150 mila euro,  questa è la storia di Vincenzo Natale.

 
Pensare che due risultati ravvicinati come quelli ottenuti da Vincenzo non siano conditi in gran parte dalla varianza sarebbe oltremodo riduttivo, ancor più considerando il numero di mani premium che “La Talpa” ha potuto giocare durante le fasi decisive dei due tornei. Ma ciò che in definitiva non puoi proprio fare a meno è notare nel momento stesso in cui ti accorgi che sembra esserci qualcosa di inspiegabile nelle dinamiche della vita, è che il risultato ottenuto da Natale non sarebbe mai arrivato se a giocare quei tornei non fosse stato proprio lui. 
 
vincenzo_natale.jpg
Vincenzo Natale dopo le Premiazioni al PGP
 
Ci sono state mani nelle quali si è committato preflop per poi foldare o mani nelle quali si è autonomamente outplayato, pasticci catastrofici agli occhi di molti, ma non ai suoi, che gioca e ragiona su linee di pensiero completamente differenti. Lui ha la pazienza del giocatore live, sa attendere seduto al tavolo per ore senza muovere una foglia, proprio come una talpa che nascosta nella sua tana attende che il pericolo se ne vada. Un giovane dell’online non sarebbe mai giunto al risultato di Vincenzo al PGP, avrebbe fatto scelte corrette sul lungo termine ma errate nel singolo spot (ovviamente possiamo dire errate solamente analizzando gli spot result oriented). Natale fiuta il pericolo e se ne va, anche se ha investito mezzo stack, anche se potrebbe essere lui il vincitore della mano. Se c’è pericolo non c’è La Talpa.
 
big_stack.jpg
La cosa più importante in un MTT è conservare le chip
 
Questo è forse il segreto di un giocatore che, nonostante evidenzi parecchie lacune teoriche, è sempre stato in grado di vantare una continuità sulla quale davvero pochi altri possono contare. Evitare i pericoli in un ambito come quello del poker live, dove il Lungo Periodo è pressoché impossibile da raggiungere, è di vitale importanza proprio perché non saranno più migliaia di mani giocate a giustificare una scelta piuttosto che un’altra, bensì sarà il semplice quanto immediato risultato ottenuto in un particolare spot a validare o invalidare le nostre decisioni. Natale in questo  è davvero un maestro e noi, che veniamo dal poker nuovo e fresco giocato sui tavoli online,non possiamo far altro che rimanere basiti e perplessi a osservarlo fino a quando, alla fine dei giochi, le uniche parole che ci rimangono da dire sono: andate voi…
 
:gdpoker250:
 
scritto da Luca ‘ilFilosofo‘ Barbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin