Poker Live Italia: siamo giocatori vincenti?

Il poker live italiano è da sempre immerso nelle polemiche. Dopo Londra come possiamo valutare i nostri giocatori e il loro livello medio di gioco? Proviamo a tracciare un bilancio, purtroppo non sempre molto lusinghiero.

Home » Poker Live » Editoriali » Poker Live Italia: siamo giocatori vincenti?

Il poker live italiano è da sempre immerso nelle polemiche. Dopo Londra come possiamo valutare i nostri giocatori e il loro livello medio di gioco? Proviamo a tracciare un bilancio, purtroppo non sempre molto lusinghiero.

 

 

Il live italiano è uscito da Londra riportando una sonora sconfitta per due motivi fondamentali: il primo, lampante, è dovuto all’enorme botta d’arresto che l’incertezza circa al problema tasse ha generato nei giocatori, il secondo legato più che altro al livello medio che, a quanto pare, si ostina a non voler decollare.

 
Gli italiani non sembrano essere in grado di competere con i più forti giocatori stranieri, in certi casi non hanno nemmeno la possibilità di capire le giocate avversarie, spesso intelligenti ma bollate come senza senso o fortunate dai nostri giocatori, vittime delle circostanze o, per meglio dire, della loro stessa inesperienza o incapacità ai tavoli. Un giudizio che ad alcuni potrà sembrare duro, ma che non credo si discosti più di tanto dalla realtà.
 
autostrada.jpg
La strada per essere competitivi è ancora lunga
 
Forse l’umiltà è la caratteristica che ci manca di più, l’umiltà di accettare che il poker cambi e che bisogna continuamente rimanere aggiornati; l’umiltà che ti sprona a dare di più quando le cose vanno male, quella che ti porta a non trattare a male parole chi ti ha battuto. Il poker è un gioco molto strano da questo punto di vista, perché specialmente in Italia è un gioco d’abilità finché si vince, ma quando si inizia a perdere diventa immediatamente un gioco di c… fortuna. 
 
Poi, al di là di tutte le parole, spesso inutili e abusate, resta solamente la situazione di questa Italia, che solamente nel poker live può confrontarsi con i field delle nazioni estere. Può sperimentare proprio nei tornei ai quali si dovrebbe arrivare ben preparati, quelli più costosi e, soprattutto, quelli dove, comunque vada, la varianza incide di più. Un discorso trito e ritrito, certo, ma la mancanza del poker.com non sta sicuramente facendo bene.
 
WSOP_Braccialetto.jpg
Il Main delle WSOPE sarà in diretta su PIW!
 
Il futuro prossimo è comunque denso di grandissimi eventi di poker live che, lo spero vivamente, potrebbero portare buone notizie e magari sonore smentite a questa mia opinione: World Series of Poker  Europe ed European Poker Tour di Sanremo saranno due grandi occasioni per l’Italia di mettersi in mostra e noi di PIW saremo in prima linea per riportare la cronaca in diretta direttamente dai tavoli. Ovviamente, sperando di portare ottime notizie.
 
:joka:
 
scritto da Luca ‘ilFilosofo‘ Barbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin