Quando dieci anni fa nacque il gioco del poker nella sua versione online, l'idea ispiratrice fu quella di creare una sala, dove i giocatori potevano incontrarsi per giocare a poker collegati ad internet, da qualsiasi parte del mondo.

Quando dieci anni fa nacque il gioco del poker nella sua versione online, l’idea ispiratrice fu quella di creare una sala, dove i giocatori potevano incontrarsi per giocare a poker collegati ad internet, da qualsiasi parte del mondo.

Con il passare degli anni, la sale da poker si moltiplicarono, come i giocatori collegati, e questo gioco inizio’ a diventare molto popolare prima in Europa, e poi anche in Italia. Le cosi’ dette sale da poker online.com ospitavano al suo interno giocatori provenienti da oltre 100 nazioni, che si sfidavano 24 ore su 24 scegliendo tra una vasta serie di tornei, giocando un sit-go, oppure sfidandosi ad un heads up (testa a testa), ma la specialita’ preferita e piu’ amata dai poker players era senza dubbio il poker cash game. Le sala da poker internazionali pero’ non tassavano i giocatori e non ridistribuivano i proventi ai governi delle nazioni a cui i giocatori appartenevano, e dopo un paio di anni fu proprio l’Italia nel 2006 a dire basta a queste sale da poker “non autorizzate” e a varare una nuova riforma valida per i giochi online, che “costringeva” le sale da gioco che volevano operare in Italia a rispettare una rigida normativa burocratica, oltre a dover versare nelle casse dello stato una percentuale sul giocato e decretava l’esclusione dalle sale italiane per i giocatori non residenti nella penisola.

Full tilt poker era una delle principali sale.comDal mese di settembre del 2007 quando nacque Gioco Digitale, la prima sala da poker regolamentata in Italia ad oggi, le poker room online che operano nella penisola sono ormai diventate tantissime, si contano circa 7 poker network e oltre 200 skin, che si danno battaglia ogni giorno per attirare nuovi conti gioco, o per convincere clienti di altre sale a giocare nella propria sala, come se fossimo in “grande” mercato, ma i conti gioco aperti in italia sono circa 4 milioni e solo 1 milione quelli attivi. Il mercato del poker in Italia dopo soli quattro anni dalla sua nascita, sta iniziando purtroppo a segnalare in maniera evidente i primi problemi di un mercato esclusivamente nazionale e monopolistico, che crea prima di tutto un problema di liquidita’, perche’ inizia a mancare il ricambio dei giocatori, ovvero ogni 10 giocatori che smettono di giocare a poker per svariati motivi, solo 5 iniziano ad appassionarsi, e con il passare dei mesi questa situazione potrebbe ulteriormente aggravarsi, portando sopratutto le specialita’ sit-go e heads up ad avere seri problemi di giocabilita’.

In questi anni altre nazioni europee hanno parzialmente seguito la legislazione italiana per quel che concerne il poker online, la Francia ad esempio da circa due anni ha dato il via al mercato .fr, a breve la Spagna creera’ il mercato .es, ma al momento in Europa vigono leggi e regolamenti assolutamente diversi tra gli stati membri. Se da una parte alcune nazioni hanno seguito l’esempio Italiano con un mercato rigido e regolato, altri stati Europei invece seguono il modello liberista anglosassone, mentre esistono nazioni come quella Svedese che ha deciso di regolamentare il poker online creando una sala da poker online statale, ed infine altri stati che non hanno ancora deciso come regolamentare questo gioco.

E' ora di un mercato comune europeo per il poker online? E’ ora di creare un mercato del poker online comune almeno in Europa, e di aprire le poker room.eu?

 

Io penso proprio di si, ritornare ad un mercato simile al.com mi sembra la soluzione migliore, ma con regole certe e una tassazioni uguale per tutti gli stati membri dell’unione europea, in modo da tutelare i giocatori da possibili truffe o fallimenti delle sale da gioco, ma anche gli operatori che possono investire in mercati “sicuri” e con norme stabili, in questo modo si creerebbe si da subito un mercato grande Europeo, che potrebbe contare su numero enorme di giocatori attivi, che porterebbero nelle sale.eu una grande liquidita’, e l’apertura dei mercati nazionali aiuterebbero lo sviluppo di questo gioco, e la creazione sia di nuovi giocatori, che di tanti nuovi posti di lavoro legati alli sviluppo e al marketing delle nuove sale da poker.eu. Il poker online ha bisogno di queste nuove sale aperte a tutti i giocatori europei 24 ore su 24, ma la strada ad oggi e’ ancora lunga e tortuosa prima di poter vedere alla luce la prima poker room online.eu., ma il futuro e’ sicuramente questo, un grande mercato comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin