Quanto è difficile spiegare che giochiamo a poker?

Come vi comportate quando dovete spiegare alle altre persone che il poker è il vostro lavoro o il vostro hobby? Questa situazione vi sarà sicuramente capitata diverse volte e provoca sempre grande imbarazzo, ma in realtà non c'è nulla di cui vergognarsi.

Come vi comportate quando dovete spiegare alle altre persone che il poker è il vostro lavoro o il vostro hobby? Questa situazione vi sarà sicuramente capitata diverse volte e provoca sempre grande imbarazzo, ma in realtà non c'è nulla di cui vergognarsi.

 

Immaginatevi una di queste scene: una cena nella quale si ritrovano dei vecchi compagni di classe; il primo incontro con i genitori della nostra nuova fidanzata; un pranzo tra parenti per una ricorrenza. Ad un certo punto vi rivolgono la fatidica domanda: “Tu cosa fai di bello nella vita?“. A questo quesito dovremmo semplicemente rispondere “gioco a poker“, ma puntualmente questo non avviene: si cerca di cambiare discorso o comunque di spiegare la risposta con una serie di premesse o di puntualizzazioni. Tutto questo è proprio necessario? Purtroppo sì, se non vogliamo dare un'immagine brutta e indesiderata di noi stessi.

 

Non prendiamoci in giro: come dimostrano i continui attacchi mediatici al mondo del poker, la gente non può mai avere un atteggiamento positivo verso il nostro gioco preferito se non lo conosce bene. Per una serie di motivi, il poker viene automaticamente abbinato al gioco d'azzardo e chi ha a che fare con queste cose non può essere considerato una “bella persona”. Ecco perchè è normale doversi inventare mille scuse e giri di parole per provare a spiegare agli altri che noi giochiamo a poker e non ci vergognamo della nostra passione! A nessuno piace passare per un ludopatico o roba simile.

 

Il giocatore di poker e' discriminato?A seconda della situazione e delle persone che abbiamo di fronte, può essere più o meno importante spiegare dettagliatamente cos'è il poker e cosa significa per noi. La reazione poi può variare a seconda del carattere, dell'intelligenza e della cultura di una persona. Certe volte questa diffidenza di fondo è davvero frustante: ci piacerebbe poter dire che la nostra passione è il modellismo, la pesca, l'archeologia. Forse vengono considerati più nobili dei passatempi come la coltivazione di marijuana, la cartomanzia e l'astrologia. Siete d'accordo o pensate che io stia esagerando?

 

Mi raccomando però, non lasciatevi abbattare dalle difficoltà di comunicazione con i “non-pokeristi”. Si rischia di cancellare del tutto i contatti nella real life solo per poter vivere tranquillamente la vita al tavolo da poker. Noi sappamo benissimo che il poker non è un gioco d'azzardo e che anzi può essere un modo molto proficuo e divertente per passare il tempo. Sarebbe bello farlo capire subito anche ai nostri cari, ma non è quasi mai una cosa realistica e possibile. Studiatevi magari un modo carino per parlare del poker senza mai nominarlo! In bocca al lupo per questa impresa, vi aspettiamo nel nostro forum se volete sfogarvi un po' su questo e altri temi insieme a noi.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org