Gli sportivi sono pazzi per il Poker Texas Hold’em?

Boris Becker è stato tra le prime stelle dello sport ad avvicinarsi al gioco del poker ed ha trovare un contratto di sponsorizzazione con una poker room (PokerStars). Un’avventura, quest’ultima, iniziata ben cinque anni fa, nel 2007.

Boris Becker è stato tra le prime stelle dello sport ad avvicinarsi al gioco del poker ed ha trovare un contratto di sponsorizzazione con una poker room (PokerStars). Un’avventura, quest’ultima, iniziata ben cinque anni fa, nel 2007.


Certo, non avrà centrato gli stessi risultati ottenuti sui campi da tennis, dove può vantare di aver vinto ben 6 titoli del Grande Slam, ma il carisma e la passione con cui gioca a poker sono gli stessi di quando da ragazzo impugnava la sua inseparabile racchetta da tennis. Ora, però, sono le carte da poker le sue nuove amiche, il texas hold’em ormai è la sua nuova vita e in un’intervista fatta di recente per PokerStars ne è la prova: “Non dimenticherò mai il mio primo European Poker Tour a Monte Carlo quando dopo il primo giorno ero chipleader in un side event. Riuscii addirittura a centrare il tavolo finale in quell'occasione, terminando al settimo posto. Fu una pietra miliare per me, e da allora il fascino di questa disciplina è per me aumentato sempre più” Boris Becker. Sembra leggere le parole di un ragazzino innamorato al suo primo bacio a colei che poi diventerà la compagna di tutta una vita. Non ci meravigliamo quindi se dopo cinque lunghi anni Boris è ancora lì con indosso i colori del Team PokerStars, pronto per migliorare ancora le sue skill e vincere alla grande anche nel poker.

Boris Becker, tuttavia, non è il solo (ex)sportivo ad essersi innamorato del gioco del poker, ma di ex stelle dello sport che maneggiano chips e carte da gioco sono tante. Tra i più noti c'è l’ex calciatore della nazionale di calcio dell’Inghilterra Teddy Sheringham. Quest’ultimo, forse, è il più abile tra gli sportivi pazzi per il poker. L’ex stella anche del Manchester United, infatti, in carriera fino ad oggi ha vinto la bellezza di $329,477 nel live, cifra di tutto rispetto. Boris Becker con appena $72,776 vinti nel live dopo 5 anni da poker pro, forse potrebbe pensare di farsi fare un po’ di coaching dal suo collega dei tavoli verdi.

gigi buffonC’è poi chi come Michael Phelps ha smesso di tuffarsi in piscina per fare altri “Tuffi”… sui tavoli da poker. Lo Squalo di Baltimora è l’ultimo arrivato nel mondo del poker, anche se avendo tra i suoi amici un campionissimo come Antonio Esfandiari, è già un giocatore temibile da affrontare, soprattutto ai tavoli cash game, dove si vocifera stia facendo faville ai tavoli dell’Aria di Las Vegas. D'altronde con un nickname del genere, “Lo Squalo”, nel modo del poker sei per forza destinato a vincere. In molti, infatti, sostengono che possa essere il primo sportivo convertitosi al poker a vincere cifre importanti. Vedremo se l’uomo più medagliato nella storia delle Olimpiadi saprà farsi valere anche nel mondo più ostico del Texas Hold’em.

Infine, abbiamo anche casi “Fatti in casa”, parliamo di Alberto Tomba, Giancarlo Fisichella e ultimo Gianluigi Buffon. Anche loro come i loro colleghi sportivi sopra citati hanno legato il proprio volto al mondo del poker. Purtroppo però di risultati nada, anche se il Portierone della Nazionale Italiana ha dalla sua la scusante di essere ancora in attività, che al momento più che pensare a difendere il proprio Grande Buoi su un raise da Bottone, pensa a difendere la porta della sua Juve contro i tiri avversari. Vedremo in futuro, una volta appesi i guanti da portiere al chiodo, se come Boris Becker inizierà una nuova avventura come giocatore di poker, sperando in risultati migliori però.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org