Poker editoriale: quali sono le principali cause che hanno influito maggiormente sul calo del poker?

Oggi in questo nuovo editoriale dedicato al poker online in Italia, mi vorrei concentrare sulle principali cause che hanno contribuito secondo il mio punto di vista ad “affossare” il poker e analizzero’ la situazione cercando di trovare possibili soluzioni per rilanciare questo splendido gioco.

Home » Poker Live » Editoriali » Poker editoriale: quali sono le principali cause che hanno influito maggiormente sul calo del poker?

Oggi in questo nuovo editoriale dedicato al poker online in Italia, mi vorrei concentrare sulle principali cause che hanno contribuito secondo il mio punto di vista ad “affossare” il poker e analizzero’ la situazione cercando di trovare possibili soluzioni per rilanciare questo splendido gioco.


Non e’ facile in questo momento scrivere di poker online in Italia, il mercato che fino a qualche anno fa era in forte espansione negli ultimi anni purtroppo ha subito una forte regressione sia nella raccolta giornaliera, sia nel numero di giocatori attivi nelle principali poker room online italiane.

 

Ma quali sono le principali cause che hanno maggiormente influito sulla crisi del poker online Italiano?

 

  1. La forte crisi economica che ha colpito l’Europa e in particolare l’ Italia (la crisi economica che ha colpito il nostro paese e stata’ cosi’ lunga e duratura da influire pesantemente anche nel comparto dei giochi e ha travolto sopratutto il poker online.)
     
  2. Rallentamento degli investimenti da parte delle maggiori poker room Italiane (gli investimenti che negli scorsi anni erano dedicati al poker online, sono stati dirottati nelle scommesse sportive e nei casino’ online o sono stati spostati su nuovi mercati)
     
  3. La fine di trasmissioni dedicate al poker nelle trasmissioni televisive (tutti programmi dedicati al poker trasmessi negli anni dalle televisioni nazionali italiane, sono stati chiusi e Pokertalia24 trasmette ormai sono vecchi programmi sul satellite)
     
  4. Il poker cash ha “bruciato” molti bankroll (il poker cash e’ una bellissima specialita’ del poker online, ma e’ anche una specialita’ pericolosa che ha “prosciugato” rapidamente i conti di moltissimi giocatori meno esperti e che ha quindi aiutato a ridurre la liquidita’ nel poker.it)
     
  5. Il mercato del poker italiano e’ troppo piccolo (un mercato nazionale come quello italiano dedicato al poker online e’ troppo piccolo per sostenere un rapido ricambio di giocatori e con il passare dei mesi la situazione si sta facendo sempre piu’ difficile, serve al piu’ presto l’apertura di questo mercato con altre nazione che hanno legalizzato il poker online)
     
  6. poker onlineIl monopolio di un singolo operatore (e’ evidente che un mercato come quello del poker online italiano, dove un singolo operatore ormai detiene piu’ del 50% della fatta di mercato, diventa per gli altri operatori un gioco non piu’ profittevole e questo determina purtroppo un notevole calo di investimenti)
     
  7. Troppe skin e poker network (un mercato regolamentato e piccolo come quello italiano non puo’ sostenere 7 poker network e oltre 300 skin, perche’ frammentano in modo notevole la liquidita’ e il numero di giocatori presente nelle sale. Ridurre il numero di operatori potrebbe aiutare a raggruppare la liquidita’ in pochi poker network.
     
  8. Concorrenza delle sale .com (anche se in forte diminuzione rispetto agli anni passati, le sale da poker .com esistono e continuano a esercitare una forte attrattiva per i giocatori italiano, che giocando in queste sale non pagano tasse e hanno dei benefici sotto forma di promozioni e rakeback)
     
  9. Rakeback e promozioni cash troppo onerose (moltissimi poker network e skin hanno impostato una politica troppo aggressiva di rake a favore dei giocatori che stanno con il passare dei mesi svuotando la liquidita’ di molti network di poker italiani. Il concedere troppo ai giocatori ha cosi’ decretato la forte riduzione dei margini di guadagno delle sale, che in molti casi non producono piu’ utili con il poker online)
     
  10. Multiaccount e collusion (credo che sia uno tra i maggiori problemi che il poker online deve subito affrontare per cercare di debellare i giocatori che giocano con piu’ conti o che giocano in “combine” con altri giocatori, perche’ il danno che provoca al poker online e’ enorme)
     
  11. Scuole di poker (le scuole di poker sono un’altro grande problema del poker online in Italia e credo ci vorrebbe da parte delle poker room maggiore attenzione al “problema” delle scuole di poker online)
     

Cosa fare per rilanciare il mercato del poker online?

Aprire il mercato del poker online italiano ad una liquidita’ condivisa Europea e’ il primo passo per il rilancio del poker online, senza liquidita’ il poker non puo’ svilupparsi. Se i tre mercati regolamentati principali (Francia, Italia e Spagna) unissero la loro liquidita’ il poker online avrebbe fin da subito una forte spinta, se a queste prime tre nazioni si unissero poi gli altri mercati principali (Germania, Uk) nel mercato del poker online europeo tornerebbero gli investimenti degli operatori attratti da un mercato unico.

 

Redaelli Tiberio

https://twitter.com/redapiw
@redapiw
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin