Il poker, gioco di abilità e sogno educativo

Il poker ci fa sognare una vita diversa, ci fa credere nel sogno di poter scrivere il nostro nome nella leggenda di uno dei giochi più spettacolari e, se interpretato nella maniera corretta, svolge anche una funzione altamente educativa.

Home » Poker Live » Editoriali » Il poker, gioco di abilità e sogno educativo

Il poker ci fa sognare una vita diversa, ci fa credere nel sogno di poter scrivere il nostro nome nella leggenda di uno dei giochi più spettacolari e, se interpretato nella maniera corretta, svolge anche una funzione altamente educativa.

 

 

 

Quale che sia la natura del poker, gioco d’azzardo o gioco di abilità, una delle sue qualità più apprezzate sta nel lasciar aperta una porta al sogno per chiunque. Sono passati molti anni dai primi tornei, decine di migliaia di giorni da quelle prime WSOP con una manciata di partecipanti appena; e con il passare di questo lungo periodo di tempo il poker ha cambiato faccia, una volta per tutte. Qualunque sarà il suo decorso futuro, nella sua storia rimarrà l’immagine odierna e difficilmente la si dimenticherà. Ai tavoli da gioco, il giocatore scaltro, affascinante, deciso, freddo e intelligente sarà sempre l’icona di questo gioco, uno dei pochi che in un’epoca votata all’apparire premia al contrario l’intelligenza avendo un impatto enorme a livello mondiale.

 

Phil Hellmuth

Phil Hellmuth, uno delle leggende delle WSOP

 

Sono tanti i modi per far soldi in fretta e realizzare i propri desideri più ambiti e lontani, ma nessuno di questi ha il fascino del poker. Vinci 5,000,000 di dollari alla lotteria e sei felice, ma sei ancora un signor nessuno, non hai dimostrato un bel niente al mondo. Sei solo un uomo qualunque con il conto in banca gonfiato di soldi. Con il poker puoi fare quell’escalation che gli americani chiamano “from zero to hero”, ma perché questa differenza?

 

chris_moneymaker_2.jpg

Chris Moneymaker, fulgido esempio del concetto From zero to hero!

 

L’abilità crea il personaggio di fama, la fortuna no. Ecco dove è celata la grande peculiarità del poker. Isildur1 non ha un nome, non ha un volto, non ha una storia se non quella ai tavoli ed è proprio la sua storia ai tavoli a renderlo ciò che è; come lui molti dei giocatori di poker. Ma tutti loro, prima di essere giocatori, incarnano la possibilità, per gli uomini comuni, di sognare una vita diversa, sogno che, se perseguito con il giusto spirito, con lo studio e con la dedizione, in ogni caso, comunque vada a finire, li migliorerà a livello intellettivo ed umano.

 

isildur1.jpg

Isildur1 ai tavoli di FT contro Tom “durrrr” Dwan

 

Questo è il poker che piace a me. Un’attività in grado di migliorare l’individuo, di farlo confrontare con una disciplina di grande difficoltà che presuppone un approccio umile allo studio e che a ben vedere tiene sveglia la mente oltre ad allenarla. Spero che alla lunga sia questa l’immagine del poker che prenderà piede in Italia, l’immagine più veritiera e più sincera di un gioco che non merita di essere accantonato in virtù delle finte morali che spesso ci circondano e rovinano alcune tra le cose più belle che abbiamo.

 

Vieni a discutere di questo e tantissimi altri temi di dibattito sul FORUM di PIW! Clicca qui!

scritto da Luca “ilFilosofo” Barbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin