WSOP 2010: Può crescere il poker italiano?

Il bellissimo piazzamento di Filippo Candio può sembrare una semplice occasione per un po’ di sano quanto sentito tifo per i colori italiani. Vediamo come poter trasformare questo evento in un’occasione di crescita di tutto il movimento.

Home » Poker Live » Editoriali » WSOP 2010: Può crescere il poker italiano?

Il bellissimo piazzamento di Filippo Candio può sembrare una semplice occasione per un po’ di sano quanto sentito tifo per i colori italiani. Vediamo come poter trasformare questo evento in un’occasione di crescita di tutto il movimento.

 

 

 

Fino a pochi giorni prima di questo successo tutto l’ambiente del poker parlava della debacle della spedizione italiana a Las Vegas, oggi si parla, a mio avviso a ragione, dell’uomo dei record. Ma si sa, i talenti all’Italia non sono mai mancati, basti pensare a Dario Minieri, acclamato e discusso in America almeno quanto in patria; semmai ciò di cui spesso abbiamo carenza è il senso del collettivo, del movimento in generale, il cui livello, pur con il rammarico di molti, rimane ancora piuttosto basso. Ma non fraintendiamoci, l’analisi circa il livello non deve assolutamente prendere come campione solamente i nostri connazionali in “spedizione” a Las Vegas. 

 

Wsop

Un salone delle WSOP 2010

 

In realtà, quello italiano, è un movimento pokeristico ancora immaturo, profondamente diviso e incapace di difendere le proprie convinzioni. E il boicottaggio subito ormai un anno fa sul terreno del poker live, ha fatto rallentare la crescita del livello. Il confronto online non può sostituire la competizione dal vivo per svariate ragioni. Una su tutte, una giocata ridicola fatta online spesso scaturisce solamente il vilipendio da parte di tutto il tavolo, in un circolo può essere occasione di confronto e miglioramento. 

Siamo quindi al bivio tra l’avere qualche testa di serie e niente più o il migliorare il livello medio generale. 

 

Braccialetto WSOP

Il braccialetto del Main Event

 

La cassa di risonanza innescata dal risultato di Candio desterà l’attenzione dei media e in questo senso l’impresa dovrà cessare di essere una mera occasione di tipo per divenire un a grande occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica e fare, finalmente, un pizzico di sana e corretta informazione sul poker anche sui media generalisti. Se Filippo comprenderà tutto questo, le occasioni e la visibilità mediatica che riceverà potranno essere un aiuto per tutti e per tutto un movimento che ne ha veramente bisogno.

 

Vieni a discutere di questa e altre notizie sul forum PIW!

scritto da Luca ‘ilFilosofo‘ Barbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin