Poker Live Italia: Rassegnarsi? Mai!

Il 22 Giugno il sottosegretario all’economia con delega ai giochi, l’onorevole Alberto Giorgetti, rilasciava alla stampa una dichiarazione in cui affermava che in breve tempo sarebbe arrivato il nuovo regolamento sul poker live.

Home » Poker Live » Editoriali » Poker Live Italia: Rassegnarsi? Mai!

Il 22 Giugno il sottosegretario all’economia con delega ai giochi, l’onorevole Alberto Giorgetti, rilasciava alla stampa una dichiarazione in cui affermava che in breve tempo sarebbe arrivato il nuovo regolamento sul poker live.

 

 

La carica più autorevole in materia di giochi dello Stato italiano garantiva in quell’intervento che il tutto era in fase di avanzato studio da parte dei competenti uffici legislativi e che ci sarebbero state novità in tempi relativamente brevi. Sono passati circa due mesi da quelle parole ed il silenzio è nuovamente protagonista di questa brutta vicenda.

 

Aams_Giochi_Online.jpg

Quando arriverà il nuovo regolamento?

La rassegnazone sembra avere colpito anche i più ottimisti, quando ritorneremo a giocare il poker dal vivo dei circoli? E’ passato più di un anno da quando, il 23 giugno del 2009, la Camera convertiva in legge il DDL Abruzzo e approvava la Comunitaria del 2008.

Si tracciavano così le linee guida contro il gioco illegale in Italia per le nuove discipline del poker live e del gioco online. Le nuove norme entrate poi in vigore solo il 29 luglio di quell’anno hanno cambiato radilcamente il mondo dei giochi a distanza e purtroppo, in senso negativo, anche quelle del poker dal vivo.

 

Circolo.jpg

Circoli vuoti, questi gli effetti della Comunitaria del 2009

 

I commi 27 e 28 di quella legge prevedevano che Aams ed il Ministero degli Interni emanassero in tempi brevi un regolamento per disciplinare i tornei di poker sportivo. Questa nuova regolamentazione che in realtà non ha mai visto la luce doveva fissare il buy in massimo, le modalità per l’acquisto di nuove quote una volta esaurita la prima e le modalità per escludere fini di lucro.

Il comma 28 in maniera specifica riservava la facoltà di organizzare tornei ai soggetti già in possesso di una concessione per la raccolta a terra di altri giochi, oppure a quelli in possesso dei requisiti fissati al comma 15: sede legale o operativa nello Spazio Economico Europeo, costituzione come società di capitali, prestazione all’Aams di una fideiussione bancaria per 1,5 milioni, etc.

 

Campione_2.jpg

Poker live soltanto nei quattro Casinò autorizzati

Tutto questo doveva servire per regolamentare un settore in piena espansione e per fornire certezze a noi giocatori che in questo modo potevamo continuare ad esercitare la nostra passione senza più remore. Invece quell’intervento sembra ad oggi essere stato un colpo letale per tutto il movimento.

Non si gioca più nei circoli, non si organizzano più eventi pubblici e l’unico modo per poter giocare il texas hold’em dal vivo in Italia è quello di andare a spendere cifre altissime all’interno dei quattro Casinò autorizzati dallo Stato. Una situazione deprimente che purtroppo è stata accettata con colpevole silenzio da chi invece doveva lottare per un diritto non più riconosciuto a noi giocatori italiani.

 

Poker_Live_Circolo.jpg

Vogliamo i circoli nuovamente pieni!

 

Se da una parte la Comunitaria del 2008 ha cambiato in senso positivo tutto il mercato dei giochi online dall’altra ha praticamente distrutto tutto il movimento del poker dal vivo che prima del 2008 era veramente florido e vivace in tutta l’Italia. La cosa fa ancora più rabbia se per esempio paragoniamo la nostra situazione a quella dei cugini francesi. Anche loro hanno attuato la stessa tipologia di legge, soltanto che in Francia sono operativi più di 180 Casinò a copertura di tutto il territorio nazionale mentre da noi esistono solamente quattro Casinò e per lo più tutti dislocati al nord Italia.

Insomma una situazione al limite del grottesco, tipica dispiace dirlo, dell’italian style. La speranza è che si muova qualcosa almeno entro i primi sei mesi del 2011, di certo noi non smetteremo di lottare e non ci rassegneremo mai, perchè la voglia di giocare live tra amici è davvero tanta.  

Scritto da Giuseppe “pidduv” Messineo
pidduv@pokeritaliaweb.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin