Quante persone lavorano nel mondo del poker in Italia?

Il poker è stato una grossa fortuna per tutto il mercato italiano, questo nessuno può negarlo. Con il poker live all’inizio, con i circoli nati in tutta la penisola, e con il poker online dopo, sono arrivati soldi e tanti posti di lavoro.

Home » Poker Live » Editoriali » Quante persone lavorano nel mondo del poker in Italia?

Il poker è stato una grossa fortuna per tutto il mercato italiano, questo nessuno può negarlo. Con il poker live all’inizio, con i circoli nati in tutta la penisola, e con il poker online dopo, sono arrivati soldi e tanti posti di lavoro.

 

 

 

Tantissime nuove figure lavorative sono comparse all’orizzonte da un giorno all’altro. Chi cercava dealers, chi direttori di sala, chi organizzatori di eventi live, chi managers e promoters. A queste vanno sommate le nuove richieste del mercato online, richieste riguardanti gli addetti al controllo della chat, i responsabili dei rapporti con i clienti, i creatori dei palinsesti ecc.

L’indotto del poker online è davvero enorme, non vanno dimenticate infatti tutte le attività collaterali nate grazie a questo bellissimo gioco. Come non citare per esempio i forum ed i portali in genere, che giornalmente svolgono un lavoro enorme per informare ed avvicinare sempre più utenti in questo settore.

 

lavoro_poker_online.jpg

Tante le possibilità di lavorare col poker 

 

PokerItaliaWeb, per esempio, ha in atto diverse collaborazioni con bloggers, articolisti e moderatori così come tutti gli altri portali specializzati. Anche la stampa ne ha tratto beneficio, diversi giornalisti hanno trovato un nuovo sbocco, sono tante infatti le riviste dedicate al texas hold’em e le sue varianti nate negli ultimi due anni.

Io stesso, ho trovato lavoro grazie al poker online, che mi ha dato una nuova possibilità in un mercato in contiua espansione destinato a crescere esponenzialmente sia nell’online, con l’arrivo a breve del poker cash game, che nel live con l’approssimarsi della presentazione della tanto attesa regolamentazione che e’ stata presentata nella nuova finanziaria.

 

lavoro_poker_support.jpg

Anche adetti al support clienti con il poker online

 

Lo stop del poker dal vivo ha pesato e tanto, non solo ai giocatori ma anche a chi di questo gioco ne aveva fatto il proprio business. La lunga pausa del poker live, è infatti “costata” circa 400 milioni di euro al settore, distribuiti fra trentamila tornei l’anno come ha recentemente riportato una statistica. Inoltre sono stati tagliati circa 12.000 posti di lavoro a causa del mancato arrivo della nuova regolamentazione da parte di Aams.

Anche per quanto riguarda i casinò, il poker ha portato nuovi sbocchi lavorativi e tantissime nuove entrate. Sono aumentate le richieste per avere gente specializzata del settore visto i tanti tornei nati in giro per l’Italia ed è aumentato anche il cosidetto turismo da gioco, le località che ospitano i tornei nazionali ed internazionali, infatti hanno potuto sviluppare un mercato nuovo per far crescere l’affluenza di visitatori proprio nella date delle competizioni.

 

lavoro_cercasi.jpg

Sempre più giovani puntano sul poker

 

Il settore è vivo, uno dei pochi in Italia, e pronto ad un nuova esplosione di notorietà, che sicuramente arriverà nella seconda meta del 2011 grazie all’arrivo nelle poker room online del poker cash game. Vuoi lavorare nel mondo del poker? Il 2011 potrebbe essere l’anno giusto per cambiare lavoro!

 
Scritto da Giuseppe “Pidduv” Messineo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin