EPT Praga 2010: ancora un secondo posto italiano!

Si è da poco concluso l’European Poker Tour Praga ed anche in questa sua quarta edizione abbiamo avuto un italiano sul podio, come già accaduto in due delle tre precedenti occasioni.

Home » Poker Live » Editoriali » EPT Praga 2010: ancora un secondo posto italiano!

Si è da poco concluso l’European Poker Tour Praga ed anche in questa sua quarta edizione abbiamo avuto un italiano sul podio, come già accaduto in due delle tre precedenti occasioni.

 

 

 

Incredibile la continuità di risultati dei payers azzurri nella capitale della Repubblica Ceca. Fin dalla prima edizione, quella del dicembre del 2007, durante la quarta stagione dell’EPT, i giocatori italiani hanno dimostrato un particolare feeling con Praga.

 

In quell’edizione fu il ‘Diablo’ Gino Alacqua a sfiorare l’impresa chiudendo al secondo posto, alle spalle del francese Arnaud Mattern. In quell’occasione furono 555 i players iscritti al torneo per un montepremi totale di €2.530.240

 

Gino 'el diablo' Alacqua
Gino ‘el diablo’ Alacqua

 

Ad Alacqua andarono €407.300. Quasi il doppio per Mattern che vinse €708.400. A premio tra gli italiani ci furono Luigi Rizzi al 21st posto e Cristiano Blanco, già secondo a Dortumnd in quella stessa stagione, al 38th posto.

 

Cominciò così il grosso amore tra Praga e i giocatori italiani. Amore che esplose letteralmente l’anno dopo quando furono ben tre gli italiani al final table, con due di essi a sfidarsi in heads-up per la vittoria finale.

 

E’ il 13 dicembre del 2008, data storica per il poker italiano in quanto Salvatore Bonavena diviene il primo, e fin’ora unico, giocatore italiano a trionfare in una tappa EPT. Bonavena batte nel testa a testa finale Massimo Di Cicco che diviene così il secondo italiano di seguito a finire runner-up all’EPT Praga

 

Si ferma al 5th posto la corsa di Franco Cirianni in un torneo che ha visto un’altissima percentuale di giocatori italiani nei 570 iscritti. Primo premio da €774.000 per Salvo Bonavena. Secondo posto da €445.000 per Di Cicco. Permio da €116.000 per Cirianni. 

 

Salvatore Bonavena trionfatore nel 2008
Salvatore Bonavena trionfatore nel 2008

 

A premio in quell’edizione andranno anche Domenico Iannone al 14th posto, Alessio Isaia al 41st posto, Riccardo Lacchinelli al 45th, Dario Minieri al 47th e infine Paolo Grossi, ultimo dei premiati, al 56th posto.

 

Curioso notare al 46th posto, tra Minieri e Lacchinelli, il piazzamento di Roberto Romanello, il gallese di origini italiane che pochi giorni fa ha legato indelebilmente il suo nome alla capitale della Repubblica Ceca.

 

Nel 2009 le cose non vanno benissimo per gli italiani, che non centrano il podio. Tuttavia il final table è caratterizzato dalla presenza del giocatore più continuo di sempre dell’intero circuito EPT: il nostro Luca Pagano.

 

Si gioca come sempre in dicembre e gli iscritti sono 586. Sempre massiccia la presenza di italiani con circa 80 giocatori in gara. Poca gloria azzurra però in questo caso, con il solo Luca Pagano, come detto, a chiudere al 6th posto. A seguirlo in classifica troviamo Dario Nittolo al 35th, Fabrizio Baldassari al 43rd, Roberto Masullo al 62nd, Cristiano Blanco al 64th, Alessandro Lusso al 68th, Alfio Cataldi al 77th e, anche in questa occasione ultimo dei premiati un nostro connazionale, Michele Carbone all’80th posto.

 

Roberto Romanello con la picca
Roberto Romanello con la picca

 

Si passa quindi ai giorni nostri. 18 dicembre 2010 e ancora una volta tre italiani tra i migliori 8 dell’EPT Praga. A difendere i nostri colori al final table sono arrivati Roberto Nulli, 8th posto finale, Marco Leonzio, che ha chiuso 5th, e Emiliano Bono, runner-up del torneo alle spalle del solo Roberto Romanello, il gallese che con questo successo si prende, con pieno merito, il primo titolo EPT della sua carriera ed il primo premio da €640.000. Bono vince €435.000 per il secondo posto mentre a Leonzio vanno €130.000 e a Nulli €54.550.

 

Anche in questa occasione Praga è un invasione azzurra con 56 giocatori su 563 iscritti. Oltre ai tre italiani al final table, più Romanello i quali genitori sono della provincia di Benevento, tra i players a premio troviamo ancora Salvatore Bonavena al 17th posto, Andrea Ferrari al 20th, Salvatore Irace al 26th e l’ennesima bandierina di Luca Pagano con il 43rd posto.

 

Un vero record quindi per gli italiani a Praga con 8 giocatori al final  table in 4 edizioni. Un primo posto, ben tre secondi posti, vero record per una singola tappa dell’EPT in generale, un quinto, un sesto ed un ottavo posto. Un palmares di tutto rispetto per i colori azzurri in quel di Praga, ribattezzata a rigor di logica seconda capitale europea del poker italiano dopo Sanremo.

 

Emiliano Bono
Emiliano Bono

 

Non ci resta che aspettare il prossimo anno per rivedere i colori italiani primeggiare ancora una volta nella splendida capitale ceca e, magari, rivedere un players azzurro stringere la picca di PokerStars, simbolo della vittoria nei tornei dell’European Poker Tour.

 

 

:bannerps200:

 

Roberto ‘Ronnie Rosenthal’ Sorrentino
ronnie@pokeritaliaweb.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin