Poker Live: I migliori risultati degli italiani 2

In questo secondo articolo andiamo avanti a tracciare il percosso dei nostri migliori giocatori di poker live in tutto il 2010. Tantissimi i risultati ottenuti, alcuni davvero eccezionali e di grande valore.

Home » Poker Live » Editoriali » Poker Live: I migliori risultati degli italiani 2

In questo secondo articolo andiamo avanti a tracciare il percosso dei nostri migliori giocatori di poker live in tutto il 2010. Tantissimi i risultati ottenuti, alcuni davvero eccezionali e di grande valore.

 

 

 

 

Questo il link per rileggere la prima parte dell’articolo:  Poker Live 2010: I migliori risultati degli italiani – 1a parte –

Ricominciamo il resoconto a partire dal mese di Maggio, il primo risultato da segnalare è l’ottimo 5o posto ottenuto da Gianni Giaroni al WPT Grand Prix High Roller di Parigi, per il giocatore bolognese un premio da 25.262 euro.

L’European Master of Poker di Campione D’Italia giocato a fine Maggio porta tre azzurri ad un final table. Grande prestazione dei nostri players che riescono a piazzarsi ai primi posto di questo importante torneo del circuito scandinavo. Il più bravo di tutti è Giovanni Sutera che vince l’evento aggiudicandosi gli 85.220 euro della prima moneta. In seconda posizione si piazza un altro italiano, Fabio Percopo, che deve “accontentarsi” di 52.245 euro. Il terzo italiano, Giacomo Caci, si piazza invece in 7a posizione vincendo 11.610 euro

 

giovanni_sutera.JPG

Giovanni Sutera

 

Il 30 Maggio c’è lo “Shuffle Up & Deal” ufficiale che da il via alle World Series of Poker. Il primo risultato degno di nota per i colori azzurri arriva con il 4o posto di Flavio Ferrari Zumbini nell’Evento 18, il 2.000 dollari Limit Hold’em. Un ottima prova che lo porta a sfiorare il tanto sognato braccialetto, per lui alla fine un premio da 66.446 dollari.

Sono diversi gli italiani che riescono a piazzare la bandierina durante i tanti eventi WSOP che si giocano giorno per giorno, purtroppo nessuno riesce a fare il grande risultato. A farci sognare il braccialeto è Dario Minieri che nell’Evento 40, il Seven Card Razz da 2.500 dollari, lotta fino alla fine per poi arrendersi al 19esimo posto.

 

dario_minieri_1.jpg

Il Pro del Team Pokerstars.it Dario Minieri

 

Il giorno dopo si gioca l’Evento 42, un No Limit Hold’em da 1.500 dollari di buy in. Questo sarà l’evento di Niccolò Caramatti, giocatore del Team Pro Sisal Poker, che con molta sfortuna si piazza in 4a posizione ottenendo comunque un grandissimo risultato da 191.744 dollari. Nello stesso torneo vanno a premio anche Marco Fantini, Vito Racanelli e Alessio Isaia.

Tra i protagonisti delle WSOP anche Claudio “Swissy” Rinaldi, giocatore svizzero ma dalle chiare origini, e non solo, italiane. Rinaldi sfiora il final table dell’Evento 53, torneo shootout con un fielf davvero di ottimo valore. Per lui un 11esimo posto che sa di beffa, rinviata ancora un volta la gioia del braccialetto.

 

niccolo_caramatti.jpg

Niccolò Caramatti, Pro del Team Sisal Poker

 

L’11esimo posto viene bissato anche da Alessio Isaia, che fa la bolla da final table nell’Evento 55, il 10.000 dollari Pot Limit Omaha World Championship. Alessio incassa 50.867 dollari che vanno a rinfrancare il bilancio della spedizione italiana a Las Vegas!

Nell’Evento 56 arriva un altro grande risultato per i nostri colori, questa volta a sfiorare la grande impresa è il giocatore del Team Pro Pokerstars.it Salvatore Bonavena, che si piazza in 4a posizione ad un passo dal podio e dal fatidico braccialetto. Per il player calabrese di Vibo Valentia un 4o posto, comunque ottimo, da 254.777 dollari. Da segnalare nello stesso torneo il 9o posto di Alfonso Amendola che si porta a casa 60.580 dollari.

 

salvatore_bonavena.jpg

Salvatore Bonavena

 

Il 6 Luglio 2010 parte il torneo che cambierà in seguito la storia del poker texas hold’em italiano, il Main Event delle World Series of Poker. Tantissimi gli italiani iscritti e diversi quelli che riescono ad andare a premio: Amerigo Santoro, Roberto Stamerra, Flavio Ferrari Zumbini, Nicolò Calia, Giovanni Rizzo, Gianluca Speranza, Marco Baldini, Alessandro Pompei, Paolo Giovanetti, e Gianni Direnzo e Filippo Candio che meritano un capitolo a parte.

Dirienzo, autore di un grandissimo torneo, riesce a piazzarsi in 29esima posizione vincendo ben 255.242 dollari e Filippo Candio compie l’autentico miracolo di approdare al final table del torneo più importante del mondo entrando definitivamente nella storia del poker italiano. Candio è un November Nine, il sogno è diventato realtà.

 

filippo_candio.jpg

Il grandissimo Filippo Candio

 

A Novembre poi, purtroppo, non arriverà il braccialetto ma comunque un grandissimo 4o posto da ben 3.092.545 di dollari, la vincita più alta mai realizzata da un giocatore italiano, una vera e propria impresa per il giovanissimo player di Cagliari!

Scritto da Giuseppe “Pidduv” Messineo
pidduv@pokeritaliaweb.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin