Il concetto di Range: che cosa significa?

Con questo articoli sul poker, provero’ a spiegare nel modo più semplice possibile cosa significhi ragionare per range, analizzando una mano nel suo sviluppo dalle fasi del preflop fino al river finale per scoprire il concetto di range.

Home » Poker Live » Editoriali » Il concetto di Range: che cosa significa?

Con questo articoli sul poker, provero’ a spiegare nel modo più semplice possibile cosa significhi ragionare per range, analizzando una mano nel suo sviluppo dalle fasi del preflop fino al river finale per scoprire il concetto di range.

 

Quando ci si avvicina al poker, in qualunque variante lo si preferisca, si ha subito a che fare con il concetto di lettura dell’avversario. Quante volte ci è capitato infatti di chiederci che punto potesse avere il giocatore che non ne ha voluto sapere di abbandonare il colpo nonostante le nostre puntate correttamente dimensionate? Spesso il principiante è portato a tentare di indovinare la mano esatta del proprio avversario, senza tenere conto di un concetto importantissimo del poker: il range.

 
Passare dal tentativo divinatorio di indovinare una singola mano avversaria al più efficace metodo della valutazione dei range è un passaggio obbligato per ogni giocatore che voglia diventare vincente; per spiegare questo concetto è molto utile ricorrere ad un esempio. Supponiamo di trovarci in una situazione preflop da BTN con AcQc. Il giocatore sul CO effettua un rilancio pari a 3 BB durante i primissimi livelli di un MTT dopo che tutti hanno foldato prima di lui. Entrambi i giocatori hanno lo stack intatto e perfettamente allineato con quello di partenza. Che cosa possiamo pensare della mano avversaria?
 
BrainConsiderando che siamo ai primi livelli non avremo molte informazioni sul nostro avversario, quindi di lui penseremo sia un giocatore nella media per il tipo di torneo che stiamo giocando. Come scrivevamo poco sopra, l’errore fondamentale del principiante è iniziare a congetturare una mano particolare per il nostro avversario. Avrà AK, AJ, o una coppia? Ragionare per range significa invece attribuirgli un ventaglio di mani possibili e cercare di capire come possa giocare la nostra mano contro a tutte queste mani.
 
Nel caso portato ad esempio possiamo congetturare un ventaglio di mani abbastanza ampio in quanto il nostro avversario potrebbe voler rubare i bui attraverso quel raise. Dunque accanto alle mani forti con le quali ovviamente rilancerebbe, potrebbe avere dei buoni connettori, o una coppia medio/bassa. Ci rendiamo così facilmente conto che la nostra mano gioca bene — ovvero ha buone probabilità di vittoria — contro molte mani comprese nel range del nostro avversario e quindi possiamo concludere che la mano va giocata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin