In corso le trattative tra Tapie e il DoJ per Full Tilt poker

Migliaia di giocatori di poker online sono ancora in attesa di notizie circa l'accordo tra il Dipartimento di Giustizia americano e il Groupe Bernard Tapie per il rilancio di Full Tilt Poker. Da fonti anonime sembra che l'affare sia sulla buona strada.

Migliaia di giocatori di poker online sono ancora in attesa di notizie circa l'accordo tra il Dipartimento di Giustizia americano e il Groupe Bernard Tapie per il rilancio di Full Tilt Poker. Da fonti anonime sembra che l'affare sia sulla buona strada.


Sono ormai passati mesi dalla proposta di acquisizione da parte del Groupe Bernard Tapie della poker room Full Tilt Poker e tutti i giocatori di poker del mondo sono in attesa di sviluppi a riguardo. Si presumeva che il 2012 fosse l'anno buono alla conclusione dell'affare ma fino ad ora non sono emerse nuove notizie.

Lo scorso novembre Bernard Tapie ed il suo gruppo di investimento ha raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia americano, dimostratosi aperto ad una accordo per l'acquisizione. 

 

Secondo le ultime indiscrezioni il DoJ avrebbe preso in consegna tutti i beni della Tiltware, la società detenente del marchio Full Tilt, per poi cederli a Tapie per la cifra di $80 milioni.

Tapie si è inoltre preso l'impegno di ripagare tutti i giocatori non statunitensi che ancora attendono il rimborso dei propri fondi presenti sul conto quando la poker room fu bloccata dalla AGCC. I giocatori statunitensi invece dovranno fare riferimento allo stesso Dipartimento di Giustizia per ottenere il rimborso.
 

Bernard TapieMa mentre è stato riportato che gli azionisti di Full Tilt Poker hanno accettato questi termini, la conclusione dell'affare tarda ad arrivare. Nel mese di dicembre si era quindi parlato di un accordo definitivo  ma le parti sono apparentemente ancora in fase di negoziazione.

Ora che siamo a gennaio inoltrato nuove informazioni positive tardano ad arrivare sebbene da un noto portale statunitense, che si è seriamente occupato del caso Full Tilt in passato, arrivino conferme sul fatto che l'accordo è ancora in corso e che le parti stanno continuando a trattare sugli ultimi punti da chiarire.

Tuttavia la fonte da dove provengono queste notizie è rimasta anonima, mentre dal Dipartimento di Giustizia e dal Groupe Bernard Tapie non sono state rilasciate nuove dichiarazioni a riguardo. Resta così un alone di dubbio su queste ultime affermazioni. E se siano sorte o meno nuove complicazioni per la conclusione dell'accordo.

Vieni sul Forum di PokerItaliaWeb per discutere di questa notizia.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org