Black Friday: la storia infinita, in arrivo pene più severe

In arrivo pene più severe per il co-fondatore della poker room Absolute Poker Brent Buckley, coinvolto lo scorso primo aprile 2011 nello scandalo del Black Friday. Verrà riesaminato così il suo caso e probabilmente la pena di 18 mesi sarà allungata.

In arrivo pene più severe per il co-fondatore della poker room Absolute Poker Brent Buckley, coinvolto lo scorso primo aprile 2011 nello scandalo del Black Friday. Verrà riesaminato così il suo caso e probabilmente la pena di 18 mesi sarà allungata.


Ricordiamo che Brent Buckley si dichiarò colpevole lo scorso dicembre 2011 per le accuse mosse contro di lui sulla violazione della Gaming Enforcement Act Internet e per frodi bancarie, il tutto per ricevere in cambio una riduzione della pena che all’inizio era stata fissata a trent’anni, ma ora a distanza di 6 mesi secondo il giudice distrettuale Lewis A. Kaplan i 18 mesi che si vogliono concedere all’ex co-fondatore dell’Absolute Poker sono troppo pochi.

Kaplan ha presentato così un ordine al tribunale per richiedere nuove pene più severe. Il prossimo 28 giugno il caso sarà dunque riesaminato e si deciderà finalmente quale sarà la giusta condanna definitiva da dare a Brent Buckley. Su di lui ricordiamo che pendono accuse gravi quali agevolare attività illegali. Inoltre secondo il giudice distrettuale, il signor Buckley,  abbia deliberatamente e illegalmente cospirato per aggirare le leggi degli Stati Uniti, al fine di incassare milioni di dollari tramite truffe online coinvolgendo imprese e banche americane.

Vi ricordiamo che Buckley ammise di aver iniziato il suo crimine nell'autunno del 2006 ed andò avanti con l’ingannare la legge fino fino a quando il Black Friday non fece sentire la sua furia sulle varie poker room coinvolte nello stesso scandalo, che ha sconvolto il mondo del poker online nell’ultimo anno. Il 31enne co-fondatore di AB Poker fu stesso lui, davanti alla corte di giustizia di Manhattan, ad ammetter il suo inganno con le banche e che sapeva di agire illegalmente accettando carte di credito e bonifici bancari da parte dei suoi clienti per giocare sul sito a soldi veri.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org