Tom ‘durrrr’ Dwan fiducioso sui rimborsi di Full Tilt Poker

Tom 'durrrr' Dwan è stato uno tra i players più colpiti dal Black Friday e dalla conseguente chiusura della poker room, Full Tilt Poker, che lo sponsorizzava. In una recente intervista ha però ribadito la sua fiducia nella restituzione del denaro a chi ancora lo aspetta.

Tom 'durrrr' Dwan è stato uno tra i players più colpiti dal Black Friday e dalla conseguente chiusura della poker room, Full Tilt Poker, che lo sponsorizzava. In una recente intervista ha però ribadito la sua fiducia nella restituzione del denaro a chi ancora lo aspetta.

 

Circa un anno fa Tom Dwan fece una promessa ai giocatori, o ex tali, di Full Tilt Poker che videro i propri soldi bloccati sul conto della poker room senza la possibilità di recuperarli, vista la chiusura della stessa. Ora la parola di Dwan torna in auge, visto che in una intervista proprio Tom ha confermato di essere pronto a pagare quegli stessi giocatori con i soldi della sua sponsorship della Red Room nel caso che quest'ultima dichiarasse fallimento. Dwan è stato tra i professionisti più popolari di Full Tilt Poker e avrebbe ricevuto una notevole quantità di denaro per la sponsorizzazione quando il sito era ancora fortemente in auge.

 

Quando a Full Tilt Poker fu revocata la licenza, nel giugno dello scorso anno, durrrr fece una promessa ai giocatori, dicendo che li avrebbe ripagati con i soldi della propria sponsorizzazione nel caso di fallimento della poker room. E la sua parola resta tale ad un anno di distanza, come ha confermato lo stesso Dwan in una intervista ad un portale statunitense. “Non è ancora definita la situazione e non sto cominciando a elargire denaro a delle entità sconosciute senza avere la possibilità di riaverli indietro in caso di risoluzione positiva di tutta la faccenda. Ma se Full Tilt crolla sono pronto a mantenere la mia parola. – ha affermato un determinato Dwan – Penso sia la cosa giusta da fare. Io non credo che sia necessario per tutti i pro di Tilt farlo, ma penso che sia giusto che ognuno possa dare quello che può. Non trovo giusto avere un profitto quando praticamente giocavo freeroll grazie ai soldi degli altri“.

 

Per quanto riguarda la prospettive di riapertura di Full Tilt Poker, Dwan resta ottimista, come anche sul rimborso ai giocatori. Nonostante sia fallito il tentativo di acquisizione della poker room da parte del Gruppo Tapie e le voci di una acquisizione da parte di PokerStars non siano mai state confermate. “Penso ci sia una buona probabilità che la situazione si risolva. Pensavo in tempi minori ma mi sbagliavo. Non sono al corrente di tutti i movimenti quindi il mio giudizio non è avallato da fonti ufficiali. A me interessa soprattutto che tutti i giocatori vengano pagati. Non importa se ci vuole ancora un anno o due“.

 

Tavolo Full Tilt PokerÈ fiducioso Tom Dwan, tanto da credere anche nella resurrezione della poker room che lo sponsorizzava. “Non vedo perché la gente non dovrebbe tornare a giocare su Full Tilt con una gestione diversa. C'erano molte cose buone su Full Tilt e di contro ve ne erano altre totalmente ridicole. Ma penso che la gente tornerebbe a giocare. La Red Room potrà offrire loro ancora molto“.

 

È tuttavia d'obbligo il condizionale anche per una star del poker online come Tom 'durrrr' Dwan. Il tempo passato dalla chiusura di Full Tilt Poker è ormai tanto e la gente che aspetta ancora i propri soldi è stufa e sfiduciata. Sarà difficile ricominciare tutto daccapo con lo stesso entusiasmo e senza provocare isterismi e scetticismo da parte dei giocatori.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org