In uscita a fine 2012 il documentario sullo scandalo Ultimate Bet

Ricordate Ultimate Bet e lo scandalo del 2008? L'ex poker room di cui Phil Hellmuth era il portabandiera fu accusata e condannata per cheating e per aver conseguentemente rubato a ignari utenti un sacco di soldi, tramite l'utilizzo di account definiti 'super user'.

Ricordate Ultimate Bet e lo scandalo del 2008? L'ex poker room di cui Phil Hellmuth era il portabandiera fu accusata e condannata per cheating e per aver conseguentemente rubato a ignari utenti un sacco di soldi, tramite l'utilizzo di account definiti 'super user'.


La multa comminata alla compagnia fu di 1,5 milioni di dollari, e il principale protagonista (in negativo, ovviamente) fu il fondatore di UB, nonché ex vincitore del Main Event delle WSOP, Russ Hamilton. La vicenda sembrava ormai morta e sepolta, ma ad alzare un nuovo polverone ci penserà sicuramente un documentario in uscita a dicembre 2012, intitolato Ultimate Beat: Too Much To Lose.

Il suo creatore, Scott 'ElevenGrover' Bell, è stato recentemente intervistato da un noto portale americano: nel corso dell'intervista, Bell ha parlato del documentario, rivelando alcune chicche in anteprima e tornando sullo scandalo di Ultimate Bet. Innanzitutto, Bell ha rivelato come lo scandalo di Ultimate Bet sia venuto alla luce in particolare per la scarsa attenzione di chi lo ha perpetrato su Absolute Poker, altra poker room appartenente allo stesso network di Ultimate Bet.

Inoltre, Bell ha fatto il nome di altre persone che ne sarebbero coinvolte, tra le quali spicca Jim Ryan (che attualmente lavora per il gruppo bwin.party). Durante l'intervista si è parlato anche di Phil Hellmuth e Annie Duke, due personaggi di spicco di Ultimate Bet che sono stati trattati in maniera molto diversa: se Hellmuth ne è uscito praticamente indenne, è stata la Duke (come ormai suo solito, a dire il vero) a collezionare il maggior numero di critiche, e anche di insulti.

Secondo Bell, però, anche Hellmuth avrebbe dovuto prendersi la sua parte di colpe, e avrebbe dovuto agire diversamente sin dal primo momento in cui si è cominciato a ipotizzare di un possibile scandalo su Ultimate Bet. Bell ha dichiarato che, secondo il suo modesto parere, Hellmuth avrebbe dovuto sedersi a un tavolo con Russ Hamilton e discutere della cosa, cercando di sistemarla dal principio e non aspettando l'evolversi degli eventi, prima di mollare UB.

Riguardo al documentario in senso stretto, 'ElevenGrover' ha assicurato che gli spettatori riusciranno a capire come, quanto e perché su Ultimate Bet avessero implementato un sistema di cheating a livello così alto e continuativo. La chiusura è dedicata agli utenti che aspettano di ricevere indietro i loro soldi: per il momento, dice Bell, la situazione è ancora troppo complessa. Come a dire che se ne riparlerà molto più avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org