Poker online: bufera su Matt ‘Adz124’ Marafioti, è accusato di truffa!

Tegola su uno dei personaggi più vincenti del poker online internazionale, finisce sotto accusa infatti, il fortissimo pro canadese Matt Marafioti. Il giocatore, conosciuto dai più con il nick 'Adz124', avrebbe hackerato i computer di alcuni giocatori per vedere le loro carte.

Tegola su uno dei personaggi più vincenti del poker online internazionale, finisce sotto accusa infatti, il fortissimo pro canadese Matt Marafioti. Il giocatore, conosciuto dai più con il nick 'Adz124', avrebbe hackerato i computer di alcuni giocatori per vedere le loro carte.


A dare l'allarme è 'cbt5000', nuovo utente di 2+2, che nel suo primo post pubblica conversazioni private avvenute tra Matt “ADZ124” Marafioti e Sahmer Raman. I due parlano di una truffa da organizzare ai danni di un gruppo di giocatori olandesi di poker cash game highstakes attraverso l'uso di alcuni trojan che permettono, una volta inseriti nei computer delle vittime, di vedere le loro carte.

I trojan sono programmi che consentono l'accesso ad un computer senza alcuna autorizzazione, in questo modo i due giocatori potrebbero avere attuato la truffa all'insaputa degli ignari giocatori. Ecco perchè il post di 'cbt5000' che, a suo dire, ha avvertito la comunità del rischio: “Queste sono le inquietanti conversazioni avvenute tra Matt 'Adz124' Marafioti e Samer Rahman. Il tutto mi è stato inviato via mail da una fonte molto affidabile che ha scelto di mantenere l'anonimato. Mi sento in dovere di condividere quanto ricevuto con la comunità per avvertire tutti quelli che possono aver avuto i loro computer compromessi da uno dei due giocatori. Non voglio essere coinvolto, tuttavia, non potevo far finta di niente sapendo che delle persone potrebbero essere state vittime di questi s******“.

Nelle lunghe conversazioni inserite nel post, Marafioti afferma senza remore di voler accedere nei computer di un gruppo di giocatori olandesi che spesso trova ai tavoli cash game. Truffa o solo fantasie di un burlone?Nello stesso tempo avverte Raman di non fidarsi di nessuno e di non raccontare nulla in merito a queste informazioni. Parole che sembrano non lasciare dubbi anche per la brutta reputazione dei personaggi coinvolti, che sul web non nutrono certo di grande rispetto.

Rahman non è la prima volta che viene coinvolto in casi poco edificanti, già in Svezia era stato accusato di scamming e lo stesso Marafioti non è molto amato dai colleghi che lo definiscono come 'un uomo con cui è meglio non avere niente a che fare'. A creare ulteriori dubbi sono anche le parole di 'Adz124' che si è difeso dichiarando che quelle conversazioni sono avvenute realmente ma che il testo è stato completamente cambiato e che non ha mai pensato di fare una cosa del genere. A testimonianza di questo Marafioti ha ammesso non vincere online da almeno 4 anni e che quindi non ha mai hacherato nessun computer.

Intanto sul web monta un altro scandalo sul poker online e c'è chi afferma di avere altre prove su questa possibile truffa. PokerItaliaWeb seguirà la vicenda e vi aggiornerà nel caso in cui arrivino altre notizie in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org