Gus Hansen: il danese che conquistò il WPT

È tra i giocatori europei più forti di sempre, sulla cresta dell’onda ormai da dieci anni. Dal 2002 a oggi ha sempre mantenuto una costanza incredibile, piazzando risultati degni di nota ogni anno, il che gli ha permesso di vincere oltre 11 milioni di dollari.

È tra i giocatori europei più forti di sempre, sulla cresta dell’onda ormai da dieci anni. Dal 2002 a oggi ha sempre mantenuto una costanza incredibile, piazzando risultati degni di nota ogni anno, il che gli ha permesso di vincere oltre 11 milioni di dollari.


Questo è Gus Hansen che, anche se non lo si vede più in giro nei tornei come prima, per una scelta personale, nelle sue brevi apparizioni riesce sempre a lasciare il segno. Forse il più forte giocatore europeo di tutti i tempi fino ad ora. Una costanza che gli ha permesso di vincere in carriera ben $11,210,073. È dunque tra i giocatori europei che hanno vinto di più in carriera, esattamente il secondo più vincente, poiché lo scettro ora è in mano all’inglese Sam Trickett grazie al secondo posto centrato quest’estate alle WSOP nell’evento One Drop. Tuttavia, molto probabilmente nemmeno lui sa di essere stato superato dal player inglese in classifica, dato che negli ultimi tempi è più concentrato a devastare i tavoli cash di Macao più che partecipare ai vari tornei internazionali.

Ciononostante il tempo per far vedere le sue doti di giocatore MTT lo trova sempre, specialmente quando si tratta di eventi importanti come le WSOP o l’Aussie Millions. Proprio in quest’ultima manifestazione ha centrato il suo ultimo risultato importante del 2012, arrivando terzo nell’evento No Limit Hold'em – $250,000 Challenge, vincendo così un premio del valore di ben $823,579. L’Australia d’altronde ha sempre portato fortuna al giocatore danese, in quanto nel 2007 trionfo proprio nel main event per una prima moneta da $1,192,919. Tuttavia è al World Poker Tour che Gus Hansen ha dato il meglio di se. La sua carriera inizia proprio da tale circuito live di poker, noto come il WPT.

La storia di Gus Hansen inizia infatti nel 2002 al WPT di Las Vegas – Five Diamond Poker Classic. Allora era ancora uno sconosciuto e fu il primo a mettere in pratica una tattica iper aggressive. Strategie che si rivelò vincente in quanto trionfò, incassando $556,460, e lancio in pratica un nuovo modo di approcciare i tornei. Fu il precursore del gioco aggressive che oggi spesso i giovani dell’online mettono in pratica. Tattica che si dimostrò così vincente che l’anno dopo, nel 2003, il soprannominato “The Great Dane”, trionfò nuovamente, nel medesimo evento e vincendo sta volta $532,490. Sempre nel 2003 arrivò terzo al WPT del Bellagio per altri $276,426 e fu protagonista degli eventi ad invito: WPT Bad Boys e WPT Battle of Champions. Vincendo il primo e arrivando sesto nel secondo. Nel 2004 vinse poi il WPT giocato alle Bahamas, incassando $455,780; nel 2005 arrivò terzo al WPT Bay 101 ($320,000); nel 2007 terminò quinto al WPT di Barcellona ($141,340); nel 2008 secondo al WPT Sixth Annual Five Star World Poker Classic – WPT World Championship, Las Vegas ($1,714,800). Insomma non solo è tra i giocatori europei più forti ma è decisamente tra i giocatori del circuito WPT più vincente di sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org