Nuovo arresto per la rapina subita da Jonathan Duhamel

Una quinta persona è stata arrestata per il suo coinvolgimento nella triste vicenda che vide l'ex Campione del Mondo WSOP, il canadese Jonathan Duhamel, subire una rapina in casa con tanto di colluttazione nella quale il pokerista ebbe la peggio.

Una quinta persona è stata arrestata per il suo coinvolgimento nella triste vicenda che vide l'ex Campione del Mondo WSOP, il canadese Jonathan Duhamel, subire una rapina in casa con tanto di colluttazione nella quale il pokerista ebbe la peggio.

 

Succedeva nel dicembre del 2011, a pochi giorni da Natale, che due persone armate entravano in casa di Jonathan Duhamel armati, sorprendendo il campione di poker, vincitore del Main Event delle WSOP nel 2010. Così lo immobilizzarono, colpendolo anche ripetutamente, e frugarono per la casa alla ricerca di soldi e preziosi.

 

Trafugarono il braccialetto di Campione del Mondo WSOP, un orologio Rolex celebrativo proprio di quella vittoria, regalo di PokerStars, la poker room che sponsorizza il player canadese, e una somma di denaro in euro. Ma proprio quello fu l'errore principale dei rapinatori. Rubarono infatti oggetti molto facilmente riconoscibili e personali, al punto che dopo pochi giorni fu ritrovato sia il Rolex che l'ormai mezzo distrutto braccialetto, dal quale i maldestri malfattori tentarono di staccare tutte le pietre di diamanti incastonatevi.

 

A seguito di ciò le indagini della polizia ebbero un'accelerata e ricondussero ad una cerchia di persone della quale faceva parte anche l'ex girlfriend di Duhamel, Bianca Rojas-Latraverse, dando alla faccenda dei connotati surreali, quasi da film poliziesco. Furono quindi arrestate quattro persone, tra cui la stessa Rojas-Latraverse considerata la mente dell'organizzazione. Sarebbe stata infatti lei a dire ai due rapinatori cosa avrebbero dovuto prendere dalla casa di Jonathan e, soprattutto, dove cercare.

 

E proprio ad inizio di questa settimana l'avvocato dell'ex fidanzata del campione canadese, ha rivelato l'intenzione della sua assistita di dichiararsi colpevole di aver complottato l'attacco e la rapina di Duhamel. Le accuse che le sono mosse comprendono il furto aggravato, il sequestro di persona, la violazione di domicilio, l'aggressione e la cospirazione. Si spera in questo modo, essendo comprovato il suo coinvolgimento nella vicenda, di ottenere una pena mite con un patteggiamento.

 

Ora una quinta persona, un giovane dell'età di 21 anni sospettato di essere l'autista che portà i due aggressori alla casa di Duhamel, è stato arrestato nella giornata di mercoledì. Si presume quindi che sia stata proprio Bianca Rojas-Latraverse a rivelare il nome di questo quinto elemento coinvolto ed il suo ruolo all'interno dell'azione illegale. Sebbene le parole giunte dal dipartimento di polizia non rivelino questa opzione. “Con le nostre tecniche di indagine, abbiamo scoperto chi fosse quella persona – ha dichiarato Mark David della polizia Longueuil – Nel momento in cui abbiamo avuto prove sufficienti, abbiamo ricevuto un mandato e fermato il soggetto in questione.”

 

Salgono così a cinque le persone arrestate per questa triste vicenda che vide coinvolto Jonathan Duhamel. Player che sembra aver superato lo chock dei primi tempi, compreso quello di vedere la propria ex ragazza organizzare una rapina nei suoi confronti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org