Full Tilt Poker: server trasferiti sull’isola di Man

Nella vicenda Full Tilt qualcosa si muove, stavolta letteralmente: l'hardware della Red Room è stato trasferito sull'isola di Man grazie ad un cargo militare e il data center di Pokerstars raddoppierà la potenza. Intanto si lavora per i rimborsi dei players…

Nella vicenda Full Tilt qualcosa si muove, stavolta letteralmente: l'hardware della Red Room è stato trasferito sull'isola di Man grazie ad un cargo militare e il data center di Pokerstars raddoppierà la potenza. Intanto si lavora per i rimborsi dei players…


Sono stati trasferiti in gran segreto su un cargo militare i server della room Full Tilt Poker. Dopo l'accordo raggiunto a maggio con il Dipartimento di Giustizia statunitense e dopo l’acquisizione da parte di PokerStars, ufficializzata a fine luglio, è giunta ora la fase operativa per la room che Pokerstars stima di riaprire entro il 6 prossimo novembre. Nei giorni scorsi è stato scomodato dunque questo cargo, proveniente da Guernsey nelle Channel Islands, per la consegna  di tutto l’hardware Full Tilt.

 

Il  data center che risiede sull’isola di Man, considerando i nuovi arrivi, dovrà raddoppiare la sua grandezza e si stima che diventerà uno dei server più importanti del mondo sia per la quantità di dati scambiati, sia per la velocità. D'altronde tutti si aspettano che l’affare Full Tilt Poker possa far crescere entrambe le società, che fino allo scorso anno si contendevano lo scettro di poker room n°1 al mondo.

 

L’acquisizione di Full Tilt Poker, che è stato il nostro più grande concorrente, ci permetterà di espanderci ulteriormente” ha spiegato Eric Hollreiser, responsabile della comunicazione aziendale di PokerStars, confermando la riassunzione di almeno 200 persone e la scadenza del 6 novembre per la riapertura del sito e degli account congelati dal Dipartimento di Giustizia statunitense. “Sarà dura ma credo che potremo farcela” ha dichiarato Hollreiser.

 

Speriamo fili tutto liscio. PokerStars sta lavorando per restituire tutti i soldi agli ex giocatori di Full Tilt e sta comunicando i dettagli dell'operazione. In Italia si collabora con le autorità di regolamentazione (AAMS) per determinare il processo idoeno a garantire la conformita con le normative locali. Ulteriori dettagli verranno annunciati il prima possibile, restate su PIW per eventuali aggiornamenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org